Alla scelta della lingua
Al campo di ricerca
Alla navigazione principale
Direttamente al contenuto
A fine pagina

Fattura QR

I principali aspetti della nuova fattura QR

La fattura QR soddisfa i requisiti per l’elaborazione digitale senza discontinuità mediatiche. Tuttavia, anche chi vuole continuare a ricevere fatture cartacee, beneficia di un carico di lavoro inferiore.

Informazioni di carattere generale

Modifiche 

Le attuali polizze di versamento rosse e arancioni saranno sostituite dalla nuova fattura con codice QR, che può essere utilizzata per tutte le modalità di pagamento. Il codice QR leggibile elettronicamente sostituisce in modo lungimirante la riga in codice e consente un trattamento uniforme in processi e formati standardizzati. Contiene tutti i dati rilevanti per il pagamento. Questi sono stampati anche nella sezione di pagamento della fattura QR e leggibili senza supporti tecnici.

Come procedere 

Liquidate le vostre scorte di fatture con la vecchia polizza di versamento entro la fine del 2020. Contattate il vostro fornitore di software per garantire l’emissione di fatture QR e informate i vostri clienti. Utilizzate dei lettori per la scansione delle polizze di versamento? In tal caso, contattate per tempo il fornitore, per assicurarvi che il lettore possa leggere le fatture QR. Se acquistate un nuovo lettore, assicuratevi che supporti il codice QR.

Come viene generata una fattura QR?

Le fatture QR possono essere create con pochi semplici passaggi al proprio computer e stampate. A tal fine devono essere osservate alcune caratteristiche di formattazione. Risulta ancora più semplice se si utilizza un programma dei diversi fornitori di software che garantisce la creazione e il pagamento della fattura QR a partire dal 30 giugno 2020.

I vantaggi

I vantaggi per l’emittente della fattura

  • Si possono stampare autonomamente le fatture su carta bianca e perforata, evitando quindi di dover ordinare le polizze di versamento prestampate
  • Si può continuare a utilizzare i numeri di riferimento PVR
  • Si può utilizzare il riferimento SCOR (p.es. per pagamenti nell’area SEPA)
  • È possibile combinare il riferimento con la comunicazione (testo libero o utilizzo della sintassi suggerita da Swico)
  • I campi per l’importo o il pagante possono essere lasciati liberi

I vantaggi per il destinatario della fattura

  • Ricezione delle informazioni concernenti la fattura per l’armonizzazione automatica nella contabilità
  • La scansione del codice QR sostituisce la registrazione manuale dei dati del pagamento
  • Armonizzazione dei dati corretti grazie all’indicazione del testo nella parte riservata al pagamento

-    Libertà nella scelta del canale di pagamento: tramite e-banking, mobile banking o allo sportello

Le tre varianti della fattura QR

A seconda delle esigenze dell’emittente o del destinatario della fattura è possibile utilizzare, cancellare o combinare campi dati. A tal fine si distinguono tre varianti fondamentali. Due di esse tengono conto della pluriennale pratica delle attuali polizze di versamento rosse risp. arancioni (PV o PVR) e facilitano così il processo di transizione. La terza opzione sostiene in primo luogo il traffico pagamenti in euro, destinato ad assumere sempre più importanza, utilizzando la «Structured Creditor Reference» (SCOR), uno standard internazionale conforme alla norma ISO 11649, che può essere utilizzato sia in Svizzera che nell’area SEPA.

 

.

 

.

 

Nuovi riferimenti

Riferimento QR 

Il riferimento QR può essere utilizzato solo con il cosiddetto IBAN QR. Il riferimento QR corrisponde all’attuale riferimento PVR e serve ad armonizzare in modo semplice le fatture con i pagamenti presso l’emittente della fattura. È possibile continuare a utilizzare i numeri di riferimento PVR esistenti, il che consente il passaggio senza soluzione di continuità dalla PVR alla fattura QR.

Creditor Reference (SCOR)

Il Creditor Reference (SCOR) ha la stessa funzione del riferimento QR. La differenza consiste semplicemente nel fatto che il calcolo è basato su un’altra logica. Può inoltre essere utilizzato nell’ambito del traffico pagamenti internazionale, mentre il riferimento QR è limitato alla Svizzera e al Liechtenstein. Il presupposto per l’utilizzo del riferimento SCOR è l’utilizzo simultaneo dell’IBAN.

Tempistiche

La nuova fattura QR sarà introdotta il 30 giugno 2020. I beneficiari dei pagamenti possono quindi passare alla fattura QR in una fase parallela. Al momento non è ancora chiaro a partire da quale momento le vecchie polizze non saranno più supportate dalla piazza finanziaria svizzera.

 

 

Fonti: Clearit, edizione 79 / paymentstandards.ch