Alla scelta della lingua
Al campo di ricerca
Alla navigazione principale
Direttamente al contenuto
A fine pagina

Relazioni pubbliche e relazioni con gli investitori

Cercate informazioni sulla Banca Migros? Rispondiamo volentieri alle vostre domande

Avete bisogno di informazioni per il i vostri articoli dei media sulla Banca Migros? Il nostro ufficio stampa (media@bancamigros.ch, tel. +41 44 839 88 01) vi mette a disposizione le informazioni necessarie e risponde volentieri alle vostre domande.

Avete domande nel contesto delle relazioni con gli investitori della Banca Migros? Il nostro ufficio stampa (media@bancamigros.ch, tel. +41 44 839 88 01) sarà lieto di rispondere alle vostre domande. Registrandosi all'indirizzo media@bancamigros.ch, è possibile iscriversi alle nostre Investor Relations News per essere automaticamente informati via e-mail su annunci importanti (rapporto annuale, rapporto semestrale, pubblicazioni ad hoc, etc.).

Calendario indicativo Data
Comunicato stampa sul rapporto annuale 2020 21.01.2021
Pubblicazione del rapporto annuale 2020 07.04.2021
Comunicato stampa sul rapporto semestrale 2021 19.07.2021
Pubblicazione del rapporto semestrale 2021 27.08.2021
  • Prima o poi tutti sono pronti

    per la Banca Migros...

    Riprodurre
  • Prima o poi tutti sono pronti

    per la Banca Migros...

    Riprodurre
  • Prima o poi tutti sono pronti

    per la Banca Migros...

    Riprodurre
  • Helena

  • Christian

  • Laura

Succursali

Fotografie – la Banca Migros in immagini

Potete guardare le foto per la stampa a bassa risoluzione nella nostra pagina delle immagini oppure scaricarle tutte tramite il link in un file zip.

Foto per la stampa tramite il link in un file zip

Comunicati stampa e novità 2021

Zurigo, 1° aprile 2021 – La Banca Migros ha pubblicato oggi il rapporto annuale per il 2020, scaricabile da subito. Oltre al conto annuale (bilancio al 31.12.2020, conto economico, conto dei flussi di tesoreria e prospetto delle variazioni del capitale proprio per l’esercizio 2020 e allegato), il rapporto comprende la relazione sulla gestione e la pubblicazione relativa alla Corporate Governance.

Per ragioni legati alla sostenibilità, la Banca Migros rinuncia alla stampa del rapporto annuale. Il rapporto è disponibile su migrosbank.ch/it/chi-siamo/rapporti-di-gestione in formato PDF.

Maggiori informazioni
Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tel. 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch

La Banca Migros si presenta

Con circa 800’000 relazioni cliente e un totale di bilancio pari a 50 miliardi di franchi, la Banca Migros è una delle principali banche in Svizzera. Si annovera tra le prime cinque banche ipotecarie svizzere, dispone di un’ampia gamma di prodotti d’investimento e propone una delle offerte più complete di fondi sostenibili sul mercato svizzero. Come società affiliata al 100% alla Federazione delle Cooperative Migros, condivide i valori cooperativi della Migros. Ha un organico di oltre 1400 collaboratori a tempo pieno e conta 68 succursali.

Con effetto al 1° aprile 2021 la Banca Migros riduce i tassi d’interesse sul conto di previdenzia 3° e sul conto di libero passaggio. La decisione è dovuta al persistente basso livello dei tassi sui mercati monetari e dei capitali.

I cambiamenti in sintesi:

  nuovo tasso dall'01.04.2021 precedente
Conto di previdenza 3a 0,050% 0,100%
Conto di libero passaggio 0,010% 0,020%

Markus Schawalder assume la guida del settore Clienti privati in seno alla Direzione generale della Banca Migros subentrando a Markus Maag.

Il Consiglio di amministrazione della Banca Migros ha nominato Markus Schawalder nuovo membro della Direzione generale e responsabile Clienti privati dell’intera banca. Markus Schawalder, che entra in servizio il 1° aprile 2021, subentra a Markus Maag, il quale alla stessa data assume la guida del segmento Clienti privati della regione di Zurigo, lasciando la Direzione generale.

Attualmente Markus Schawalder (nato nel 1974) è responsabile Clienti privati presso la Banca nazionale del Liechtenstein. In precedenza, dal 2014 al 2018, è stato impiegato presso la Banca cantonale di Basilea, prima come responsabile dello sviluppo delle vendite, poi come responsabile Clienti privati. Prima ancora ha lavorato per diversi anni presso BANK-now come Head Product Management & Business Development e presso Postfinance come responsabile della gestione strategica. Le sue prime esperienze professionali le ha acquisite presso Credit Suisse e KPMG Consulting. Markus Schawalder è diplomato in economia aziendale SUP e ha conseguito un Master of Advanced Studies in management bancario. È sposato, padre di due figlie e vive ad Altendorf SZ.

«Le competenze e la personalità di Markus Schawalder completano in modo ideale i punti di forza della Direzione generale della Banca Migros», afferma Manuel Kunzelmann, CEO della Banca Migros. «Allo stesso tempo ringrazio il suo predecessore Markus Maag per la sua fedeltà pluriennale e il suo grande impegno e gli formulo i miei migliori auguri per la sua nuova funzione».

Maggiori informazioni
Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tel. 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch

La Banca Migros si presenta

Con circa 800’000 relazioni cliente e un totale di bilancio pari a 50 miliardi di franchi, la Banca Migros è una delle principali banche in Svizzera. Si annovera tra le prime cinque banche ipotecarie svizzere, dispone di un’ampia gamma di prodotti d’investimento e propone una delle offerte più complete di fondi sostenibili sul mercato svizzero. Come società affiliata al 100% alla Federazione delle Cooperative Migros, condivide i valori cooperativi della Migros. Ha un organico di oltre 1400 collaboratori a tempo pieno e conta 68 succursali.

Il 1° febbraio 2021 Gwendy Walbert assume la direzione del Marketing presso la Banca Migros. L’obiettivo è rafforzare il marketing strategico.

La Banca Migros amplia la dirigenza del marketing in vista di nuove priorità strategiche. A tal fine, Gwendy Walbert è stata nominata responsabile Marketing presso la Banca Migros. Dal 1° febbraio 2021 ricoprirà la nuova posizione di direzione generale per i settori Pubblicità e pubbliche relazioni, Distribuzione e Product Management. «Con Gwendy Walbert abbiamo acquisito un’esperta con una grande esperienza di conduzione nel marketing e nelle attività di comunicazione strategica», spiega Manuel Kunzelmann, CEO della Banca Migros.

Dal 2017 Gwendy Walbert ha occupato la posizione di Global Head Marketing of Wealth Management presso Vontobel. In precedenza, ha lavorato presso Lombard Odier come Head Marketing per i clienti privati Europe & Group e presso Julius Bär in diverse funzioni dirigenziali, recentemente come Global Head Marketing Management. Ha iniziato la sua carriera presso UBS e PricewaterhouseCoopers. Ha studiato scienze dell’economia presso l’Istituto Catholique di Parigi e l’Università Hohenheim di Stoccarda, conseguendo in seguito un dottorato in economia aziendale presso l’Università di Zurigo.

Maggiori informazioni
Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tel. 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch

La Banca Migros si presenta

Con circa 800’000 relazioni cliente e un totale di bilancio pari a 50 miliardi di franchi, la Banca Migros è una delle principali banche in Svizzera. Si annovera tra le prime cinque banche ipotecarie svizzere, dispone di un’ampia gamma di prodotti d’investimento e propone una delle offerte più complete di fondi sostenibili sul mercato svizzero. Come società affiliata al 100% alla Federazione delle Cooperative Migros, condivide i valori cooperativi della Migros. Ha un organico di oltre 1400 collaboratori a tempo pieno e conta 68 succursali.

Nel difficile contesto della crisi del coronavirus, Banca Migros è riuscita ad aumentare notevolmente il proprio volume d’affari nel 2020. I depositi della clientela sono aumentati del 7,2%, arrivando a 38 miliardi di franchi. I crediti ipotecari sono cresciuti del 4,5%, raggiungendo i 40 miliardi di franchi e il numero dei mandati di gestione patrimoniale è aumentato ancora con una percentuale a due cifre. Contemporaneamente è stata potenziata l’offerta online per la clientela privata e aziendale.

«Nonostante la crisi del coronavirus, nel 2020 la Banca Migros ha notevolmente ampliato il suo core business», spiega Manuel Kunzelmann, CEO della Banca Migros. «Questa prestazione è stata ottenuta grazie al grande impegno dei nostri collaboratori, che lo scorso anno hanno compiuto uno sforzo straordinario e hanno mantenuto in funzione l’attività bancaria praticamente senza limitazioni». Inoltre, in seguito all’aumento della domanda dei clienti, sono stati intensificati i canali digitali di distribuzione diretta, ad esempio introducendo la consulenza video e il riconoscimento vocale biometrico e completando l’offerta di possibilità di stipula online. Oltre all’apertura del conto tramite identificazione video, l’offerta online comprende ormai ipoteche, crediti privati e aziendali, leasing e gestione patrimoniale. Questa primavera seguirà la soluzione previdenziale digitale.

Andamento positivo dei prestiti, dei fondi della clientela e dell’attività indifferenziata

Grazie alla combinazione di canali digitali e consulenza personale, la Banca Migros è stata in grado di aumentare i crediti ipotecari del 4,5% raggiungendo per la prima volta il traguardo dei 40 miliardi di franchi. In tutti i settori l’aumento complessivo dei prestiti alla clientela è stato di 1,8 miliardi di franchi. Circa la metà di questa nuova attività è stata dedicata al settore Clientela aziendale, che ha registrato uno sviluppo molto positivo grazie, tra l’altro, alla collaborazione con CSL Immobilien AG. La crescita dei prestiti alla clientela è avvenuta sia nell’ambito delle attività aziendali sia in quello dei clienti privati, con un’invariata e prudente selezione del rischio.

I depositi della clientela sono aumentati del 7,2%, registrando 38 miliardi di franchi. Il forte aumento rispecchia l’elevata fiducia dei clienti nella Banca Migros. Anche i fondi della clientela sono nettamente aumentati al di fuori del bilancio: il valore di tutti i titoli detenuti dai clienti nei depositi della Banca Migros è salito del 7,7% a 14,1 miliardi di franchi. In questo caso l’afflusso di nuovi fondi netto è stato di 656 milioni di franchi in più. La domanda di mandati di gestione patrimoniale ha registrato un andamento molto positivo: il loro numero è aumentato del 23,2%.

Attuazione coerente di una politica dei rischi cauta

I settori chiave Investimenti e Finanziamenti hanno segnato l’andamento positivo dell’attività operativa. Dopo i 306 milioni di franchi registrati l’anno precedente, nel 2020 il risultato operativo è stato pari a 314 milioni di franchi. Nell’ambito della sua prudente politica dei rischi, la Banca Migros ha assicurato gli interessi con un costo di 6,1 milioni di franchi e rettifiche di valore precauzionali per un totale di 71,4 milioni di franchi. Tenendo conto di questi fattori, il risultato operativo si è attestato su 237 milioni di franchi (–22,7%).

Aumento della prevenzione dei rischi e attuazione della nuova ordinanza sui conti

Le rettifiche di valore si sono tradotte, da un lato, in rettifiche di valore singole su crediti aziendali per un importo pari a 17,1 milioni di franchi. Con questa misura precauzionale la Banca Migros si prepara contro possibili default di crediti aziendali legati al Covid.

Dall’altro, la Banca Migros ha costituito ulteriori rettifiche di valore per rischi di perdita intrinseci per un importo di 54,3 milioni di franchi. Questo aumento non era correlato al Covid; è stato effettuato in seguito all’ordinanza sui conti della FINMA (OAPC-FINMA) introdotta dall’1.1.2020. Questa disposizione obbliga le banche a costituire rettifiche di valore a titolo preventivo su crediti non compromessi. Per motivi di prudenza, la Banca Migros ha attuato le nuove disposizioni in modo rapido e coerente. Grazie alla sua capacità finanziaria, ha già costituito le necessarie rettifiche di valore a carico del conto economico 2020, senza tuttavia ridurre l’elevato capitale proprio attuale pari a 4,3 miliardi di franchi. Non è stato pertanto necessario avvalersi del periodo transitorio concesso dalla FINMA fino al 2025. «Questa procedura rispettosa del bilancio, guidata dal principio della prudenza, è stata gestita in stretta collaborazione con il nostro proprietario, la Federazione delle Cooperative Migros», spiega Kunzelmann.

Le rettifiche di valore previdenziali caratterizzano il conto economico

In seguito alle suddette rettifiche di valore, nell’esercizio in rassegna il risultato netto delle operazioni su interessi è diminuito del 14,4%, registrando 419 milioni di franchi. Il risultato delle operazioni in commissione è invece aumentato del 4,9% registrando il valore record di 107 milioni di franchi, poiché gli investitori hanno utilizzato maggiormente i mercati azionari volatili per le transazioni di borsa. Il risultato delle operazioni di negoziazione ha registrato un calo del 7,5% portandosi a quota 36,8 milioni di franchi, in particolare a causa delle variazioni di valore del portafoglio di negoziazione dovute al mercato. Considerando tutti i settori di attività, la Banca Migros ha registrato un calo dei proventi operativi pari al 10,5%, che si sono attestati quindi a 572 milioni di franchi.

I costi operativi sono saliti a 314 milioni di CHF. Grazie a una gestione coerente dei costi, l’aumento del 3,5% è stato inferiore alla crescita dei settori core business. Al netto degli ammortamenti, degli accantonamenti e delle perdite, il risultato operativo si è attestato a 237 milioni di franchi. Tenuto conto del risultato straordinario e al netto delle imposte, l’utile annuo è stato di 193 milioni di franchi (-16,3%).

Un forte impegno a favore della società e dell’ambiente

Ogni anno la Banca Migros finanzia con somme ingenti il Fondo di sostegno Engagement Migros, che contribuisce a realizzare progetti pionieristici volti a favorire la trasformazione sociale e la sostenibilità. Nel 2020 l’importo versato a tale scopo dalla Banca Migros è stato pari a CHF 8,2 milioni.

Ben equipaggiati grazie alle nuove iniziative strategiche

In seguito alla persistente pressione sui margini nelle operazioni su interessi, le condizioni generali rimarranno difficili anche nel 2021. La Banca Migros è ben posizionata, anche grazie alle nuove iniziative strategiche. Queste riguardano l’ampliamento della distribuzione diretta, l’intensificazione dell’innovazione per rafforzare il core business con i clienti aziendali e privati e lo sfruttamento delle potenzialità di sinergia con il Gruppo Migros.

 

(in millioni di CHF) 31.12.2020 31.12.2019 Variazione in %
Totale di bilancio 50'769 47’033 7,9%
Crediti ipotecari 40'036 38‘322 4,5%
Altri crediti della clientela 2'213 2’091 5,8%
Impegni risultanti da depositi della clientela 38'020 35’482 7,2%
Obbligazioni di cassa 575 613 -6,2%
Depositi della clientela 14'051 13’050 7,7%
Volume dei fondi 2'978 2’782 7,0%
Numero di clienti 793'000 798'000 -0,6%
Organico (equivalente al 100%) 1'406 1’362 3,2%
Succursali 68 67  
(in millioni di CHF) 2020 2019 Variazione in %
Risultato netto delle operazioni su interessi 418,8 489,1 -14,4%
Risultato delle operazioni in commissione 107,0 102,0 4,9%
Risultato delle operazioni di negoziazione 36,8 39,7 -7,5%
Altri risultati ordinari 9,6 8,8 9,9%
Proventi operativi 572,3 639,6 -10,5%
Spese per il personale 193,9 184,6 5,0%
Spese per il materiale 119,7 118,3 1,2%
Costi di esercizio 313,6 302,9 3,5%
Ammortamenti 18,8 27,2 -31,1%
Accantonamenti/perdite 3,4 3,3 1,7%
Risultato operativo 236,5 306,1 -22,7%
Utile 192,9 230,6 -16,3%
Cost/income ratio 48,5% 46,9%  

Maggiori informazioni
Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tel. 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch

La Banca Migros si presenta

Con circa 800’000 relazioni cliente e un totale di bilancio di oltre 50 miliardi di franchi, la Banca Migros è una delle principali banche in Svizzera. Si annovera inoltre tra le prime cinque banche ipotecarie svizzere, dispone di un’ampia gamma di prodotti d’investimento e propone una delle offerte più complete di fondi sostenibili sul mercato svizzero. Come società affiliata al 100% alla Federazione delle Cooperative Migros, condivide i valori cooperativi della Migros. Ha un organico di oltre 1400 collaboratori a tempo pieno e conta 68 succursali.

Comunicati stampa e novità 2020

Eric Wasescha è entrato a far parte della Banca Migros: il 1° dicembre 2020 ha assunto la responsabilità dell’ampliamento dei canali diretti. L’obiettivo è sviluppare i numerosi canali diretti della Banca Migros e rafforzare la distribuzione in linea con le aspettative dei clienti.

La Banca Migros rafforza il suo core business ampliando i canali diretti. Allo stesso tempo, nei canali diretti si intende tenere maggiormente conto delle esigenze dei clienti in tutte le interfacce digitali e ridisegnare l’esperienza del cliente.

Eric Wasescha è responsabile dell’ampliamento dei canali diretti della Banca Migros; dal 1° dicembre 2020 ricopre questa nuova funzione. «Siamo lieti di aver acquisito con Eric Wasescha un esperto della digitalizzazione con spirito imprenditoriale, che vanta una pluriennale esperienza nell’interfaccia tra business e IT», spiega Manuel Kunzelmann, CEO della Banca Migros.

Negli ultimi quattro anni, Eric Wasescha è stato responsabile della creazione della divisione «Platform Solutions» presso Vontobel Investment Banking. In precedenza, è stato CEO di Derivative Partners, una società da lui costituita per l’analisi finanziaria e le soluzioni IT nel mercato dei derivati. Ha venduto l’azienda nel 2015 nell’ambito di un management buyout. Nel 2006 Eric Wasescha ha fondato l’Associazione Svizzera per i prodotti strutturati e l’ha diretta come attività secondaria fino al 2011. Ha iniziato la sua carriera nel marketing di fondi e nel Private Banking dell’allora Banca Sarasin & Cie. È economista aziendale SSQEA e laureato al General Management Program della Harvard Business School (GMP15).

Maggiori informazioni
Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tel. 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch

La Banca Migros si presenta

Con circa 800’000 relazioni cliente e un totale di bilancio pari a 50 miliardi di franchi, la Banca Migros è una delle principali banche in Svizzera. È annoverata tra le prime cinque banche ipotecarie svizzere, dispone di un’ampia gamma di prodotti d’investimento e propone una delle offerte più complete di fondi sostenibili sul mercato svizzero. In quanto società affiliata al 100% alla Federazione delle Cooperative Migros, condivide i valori cooperativi di Migros. Ha un organico di oltre 1350 collaboratori a tempo pieno e conta 67 succursali.

Markus Maag assume la direzione del segmento Clienti privati per la regione di Zurigo e si dimette da membro della Direzione generale.

Markus Maag, membro della Direzione generale e responsabile Clienti privati dell’intera banca, ha deciso di affrontare una nuova sfida professionale all’interno della Banca Migros. Il 1° aprile 2021 assumerà la direzione del segmento Clienti privati della regione di Zurigo. La posizione deve essere occupata a causa del pensionamento anticipato dell’attuale titolare del posto, Stephan Kümin.

Per la Banca Migros, che opera in tutta la Svizzera, la regione di Zurigo riveste una grande importanza. Per gestire questa regione strategicamente rilevante, Markus Maag dispone di molti anni di vasta esperienza nelle vendite e nella consulenza ai clienti.

È stata avviata la ricerca di una persona che subentri a Markus Maag per la Direzione generale. Fino a quando l’organo non sarà di nuovo al completo, Markus Maag continuerà a condurre ad interim il settore Clienti privati in seno alla Direzione generale per l’intera banca.

Maggiori informazioni
Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tel. 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch

La Banca Migros si presenta

Con circa 800’000 relazioni cliente e un totale di bilancio pari a 50 miliardi di franchi, la Banca Migros è una delle principali banche in Svizzera. È annoverata tra le prime cinque banche ipotecarie svizzere, dispone di un’ampia gamma di prodotti d’investimento e propone una delle offerte più complete di fondi sostenibili sul mercato svizzero. In quanto società affiliata al 100% alla Federazione delle Cooperative Migros, condivide i valori cooperativi di Migros. Ha un organico di oltre 1350 collaboratori a tempo pieno e conta 67 succursali.

La Banca Migros ha pubblicato oggi il rapporto semestrale 2020, composto dalla relazione intermedia con il bilancio e il conto economico al 30 giugno 2020 nonché, separatamente, dalla pubblicazione della regolamentazione al 30 giugno 2020. La relazione intermedia e la pubblicazione della regolamentazione possono essere scaricate fin da subito sul sito Internet della Banca Migros.

Per ragioni legate alla sostenibilità, la Banca Migros rinuncia alla stampa dei rapporti annuali e semestrali. La relazione intermedia e la pubblicazione della regolamentazione sono disponibili su migrosbank.ch/it/chi-siamo/rapporti-di-gestione.html in formato PDF.

Maggiori informazioni
Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tel. 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch

Nel difficile contesto del primo semestre 2020 la Banca Migros ha ottenuto buoni risultati. In questo periodo l’attenzione è stata concentrata soprattutto sulla gestione della crisi ed è stata volta a garantire la regolare erogazione dei servizi ai clienti. Nell’ambito di una prudente politica dei rischi la Banca Migros ha utilizzato i propri utili e la propria solidità finanziaria per aumentare a titolo cautelativo le rettifiche di valore dei crediti aziendali. L’utile semestrale è così diminuito del 4,8% rispetto all’anno record 2019, con un risultato operativo di 153 milioni di CHF.

«La crisi del coronavirus ha rallentato la crescita della Banca Migros nel primo semestre. Ma il rendimento e la forza finanziaria della nostra banca hanno attenuato gli effetti negativi» spiega Manuel Kunzelmann, che al 1° maggio 2020 ha assunto la carica di CEO ed è ora alla guida della Banca Migros.

Elevato livello dei servizi nonostante la crisi del coronavirus

Durante il lockdown solo dieci delle 67 succursali sono rimaste temporaneamente chiuse. «Ringrazio i clienti per la comprensione dimostrata nei mesi scorsi di fronte a determinate restrizioni imposte all’attività bancaria. E soprattutto ringrazio i collaboratori per il grande impegno profuso in questo periodo anomalo» spiega Manuel Kunzelmann. La Banca Migros ha dimostrato di possedere una grande agilità durante la crisi e di essere una banca affidabile per i suoi clienti anche in periodi difficili.

Per far fronte a un evento come la crisi del coronavirus, la Banca Migros aveva elaborato già tempo fa un piano di emergenza pandemica. Grazie a questa accurata preparazione è stato possibile mettere immediatamente in atto l’organizzazione dell’unità di crisi per garantire sia la salute dei collaboratori e della clientela sia l’attività bancaria. Durante il lockdown sono stati garantiti l’approvvigionamento di contanti, l’online banking, la consulenza telefonica e, nel rispetto delle misure di sicurezza, le brevi consulenze personali di carattere urgente. Inoltre, al fine di sostenere i lavoratori indipendenti e le aziende, al 30 giugno la Banca Migros ha concesso gli aiuti transitori Covid-19 della Confederazione per un ammontare di 131 milioni di CHF e si è impegnata nei programmi integrativi dei cantoni. «Con queste molteplici misure e il grande impegno dei collaboratori, la Banca Migros ha garantito costantemente il suo consueto elevato standard di servizio e ha saputo sostenere al meglio i suoi clienti in questo difficile periodo di tempo» spiega Manuel Kunzelmann.

Effetti della pandemia del coronavirus sui valori in deposito e sulla politica dei rischi

Le conseguenze della crisi del coronavirus si sono manifestate su diversi fronti, tra l’altro, sui depositi della clientela, diminuiti a causa dei movimenti dei prezzi di mercato. Il numero dei mandati di gestione patrimoniale è aumentato del 10,8%, è quindi proseguita la crescita positiva nell’attività d’investimento dei periodi dell’anno precedente.

Sia nel settore aziendale che in quello dei clienti privati la Banca Migros ha mantenuto invariata la sua politica dei rischi improntata alla cautela. Durante la crisi del coronavirus si è così imposta una moderazione deliberata nel settore dei crediti privati, il che si è tradotto in un calo del volume del 4,4% a CHF 0,9 miliardi. «La Banca Migros è fedele al principio secondo cui, in caso di condizioni di reddito precarie, le esigenze di consumo non devono essere finanziate con i crediti al consumo. Ha pertanto riesaminato e rafforzato ulteriormente le direttive già restrittive in materia di concessione di crediti privati» spiega Manuel Kunzelmann. Come ulteriore misura di prevenzione dei rischi, nel primo semestre del 2020 la Banca Migros ha costituito singole rettifiche di valore per un totale di CHF 9,3 milioni. Con questa misura precauzionale la Banca Migros si dota di strumenti per affrontare eventuali cadute dei crediti aziendali dovute al Covid.

Solide operazioni di credito

Nel primo semestre dell’anno, su tutti i crediti verso la clientela, si è registrata una crescita del 2,1% raggiungendo quota CHF 41,3 miliardi. La solida situazione di rifinanziamento è stata evidenziata dal fatto che i prestiti sono stati coperti in misura molto elevata dai depositi della clientela. Il dato dimostra di quanta fiducia goda la banca tra i suoi risparmiatori. Alla fine del primo semestre i depositi della clientela sono aumentati del 4,3% attestandosi a CHF 37,0 miliardi. I crediti ipotecari hanno rappresentato la stragrande maggioranza dei prestiti alla clientela. Il loro volume è aumentato dell’1,8% raggiungendo quota CHF 39,0 miliardi. Nel settore Clientela aziendale gli anticipi fissi e i prestiti sono aumentati del +10,0% a CHF 886 milioni e il volume del leasing di beni d’investimento del +9,6% a CHF 148 milioni. L’andamento positivo rispecchia il risultato di sforzi mirati volti a riorientare il settore Clientela aziendale.

Leggero calo dei proventi operativi

Le summenzionate rettifiche di valore singole nel settore Clientela aziendale per eventuali perdite di credito dovute al Covid hanno ridotto il risultato netto delle operazioni su interessi del 3,8% a 236 milioni di CHF. D’altro canto, il risultato delle operazioni in commissione è notevolmente aumentato del 6,9% attestandosi sui 52,9 milioni di CHF, poiché per le transazioni di borsa gli investitori si sono avvalsi maggiormente dei mercati azionari volatili. Il risultato delle operazioni di negoziazione ha registrato un calo del 12,8% portandosi a quota 16,4 milioni di CHF, soprattutto a causa delle variazioni di valore del portafoglio di negoziazione dovute al mercato.

Il resto dei proventi ordinari è aumentato del 9,9% raggiungendo 8,3 milioni di CHF. La ragione risiede soprattutto nell’incremento della distribuzione dei dividendi di Aduno Holding, società specializzata in servizi di pagamento di cui la Banca Migros detiene una partecipazione del 7%. Considerando tutti i settori di attività, la Banca Migros ha registrato un calo dei proventi operativi pari al 2,4%, che si sono attestati quindi a 314 milioni di CHF.

Utile semestrale solido

I costi operativi sono aumentati moderatamente dell'1,4% fino a raggiungere 152 milioni di CHF. Ne è derivato un cost/income ratio costantemente basso: il rapporto tra costi e proventi d’esercizio è stato del 46,8%, dopo essersi attestato già a un livello basso pari al 46,4% nell’anno precedente. Al netto di ammortamenti, accantonamenti e perdite, il risultato operativo si è attestato a 153 milioni di CHF (-2,5%). Tenuto conto del risultato straordinario e al netto delle imposte, l’utile semestrale ottenuto è stato di CHF 125 milioni (-4,8%).

Prospettive: verifica della strategia e ristrutturazione sostenibile della gamma di prodotti d’investimento

La Banca Migros prevede che, in risposta alle conseguenze economiche della crisi del coronavirus, le banche centrali mantengano i tassi d’interesse bassissimi ancora per un certo periodo di tempo, esercitando così una pressione costante sul margine d’interesse nel settore bancario. «Tuttavia al momento non si delinea un ripercuotersi degli effetti dei tassi negativi sui nostri clienti» osserva Manuel Kunzelmann.

Per affrontare le altre sfide poste dalla crisi del coronavirus, la Banca Migros è ben posizionata grazie alla sua solida base di capitale proprio. «Da questa posizione di forza, nei prossimi mesi riesamineremo la nostra strategia e la svilupperemo ulteriormente cercando nuove possibilità e opportunità» spiega Manuel Kunzelmann.

Parallelamente la Banca Migros proseguirà sulla strada della sostenibilità. Entro la fine del 2021, l’intera gamma di prodotti d’investimento consistenti i fondi, mandati di gestione patrimoniale e la Consulenza personale in investimenti sarà incentrata sugli investimenti sostenibili. La Banca Migros vuole assumersi responsabilità non solo in questo campo. Persegue in ogni aspetto gli obiettivi di sostenibilità che si è prefissa e sta quindi rivedendo anche gli adeguamenti al resto della sua gamma di prodotti, ad esempio nei finanziamenti o nei prodotti di base.

Chiusura 1° semestre 2020

(in millioni di CHF) 30.06.2020 31.12.2019 Variazione in %
Totale di bilancio 49'405 47’033 5,0%
Crediti ipotecari 39'018 38‘322 1,8%
Altri crediti della clientela 2'245 2’091 7,4%
Impegni risultanti da depositi della clientela 37'002 35’482 4,3%
Obbligazioni di cassa 603 613 -1,7%
Depositi della clientela 12'645 13’050 -3,1%
Volume dei fondi 2'795 2’782 0,5%
Clienti 796'400 798'000 -0,2%
Organico (equivalente al 100%) 1'367 1’362 0,4%
Succursali 67 67  
(in millioni di CHF) 30.06.2020 30.06.2019 Variazione in %
Risultato netto delle operazioni su interessi 236,2 245,6 -3,8%
Risultato delle operazioni in commissione 52,9 49,5 6,9%
Risultato delle operazioni di negoziazione 16,4 18,8 -12,8%
Altri risultati ordinari 8,3 7,5 9,9%
Proventi operativi 313,8 321,5 -2,4%
Spese per il personale 96,3 92,1 4,6%
Spese per il materiale 55,4 57,6 -3,8%
Costi di esercizio 151,7 149,6 1,4%
Ammortamenti 9,0 14,6 -38,2%
Accantonamenti/perdite 0,3 0,5 -51,2%
Risultato operativo 152,8 156,8 -2,5%
Utile semestrale 125,5 131,8 -4,8%
Cost/income ratio 46,8% 46,4%  

Maggiori informazioni
Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tel. 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch

La Banca Migros si presenta

Con circa 800 000 relazioni cliente e un totale di bilancio pari a 49 miliardi di franchi, la Banca Migros è una delle principali banche in Svizzera. Si annovera inoltre tra le prime cinque banche ipotecarie svizzere, dispone di un’ampia gamma di prodotti d’investimento e propone una delle offerte più complete di fondi sostenibili sul mercato svizzero. In veste di società affiliata al 100% alla Federazione delle Cooperative Migros, rispetta i valori cooperativi della Migros. Ha un organico di oltre 1350 collaboratori a tempo pieno e conta 67 succursali.

La Banca Migros si avvale della tecnologia linguistica più moderna per l’identificazione dei suoi clienti. Per semplificare e velocizzare ulteriormente il contatto telefonico con il Centro clienti e il Centro di consulenza, la Banca Migros utilizza ora il riconoscimento vocale automatico offerto dal fornitore svizzero delle tecnologie vocali Spitch. Il riconoscimento vocale è facoltativo per i clienti e soddisfa pienamente le disposizioni in materia di protezione dei dati.

Se oggi un cliente telefona al Centro di consulenza e al Centro clienti della Banca Migros, deve prima rispondere a diverse domande per essere identificato. In futuro, il colloquio di consulenza potrà iniziare immediatamente. Mentre il cliente si presenta e descrive la sua richiesta, nel frattempo la sua voce sarà confrontata con il profilo vocale che il cliente ha fatto registrare in una precedente telefonata. Questo confronto dura solo pochi secondi. Se l’identificazione ha esito positivo, il collaboratore della banca riceve un segnale positivo sullo schermo e può avviare subito la consulenza con il cliente.

L’utilizzo del riconoscimento vocale automatico è facoltativo e richiede il consenso esplicito del cliente. Sarà disponibile a partire da subito per le telefonate in francese. In una seconda fase sarà esteso anche all’identificazione dei clienti in tedesco svizzero, tedesco e italiano. Chi desidera rinunciare ai vantaggi del riconoscimento vocale automatico, può continuare a scegliere di essere identificato tramite le domande di sicurezza.

Tecnologia svizzera

La tecnologia utilizzata per il riconoscimento vocale è messa a disposizione da Spitch, un fornitore svizzero di soluzioni per il riconoscimento vocale automatico. Prima dell’assegnazione dell’appalto, la Banca Migros ha verificato diverse procedure di identificazione e numerosi offerenti. Ha optato per la soluzione di Spitch, poiché assicura che tutte le componenti vengano sviluppate in Svizzera e adattate alle esigenze della Banca Migros e che l’intera soluzione venga installata in loco presso la Banca Migros. In questo modo è possibile garantire che nessun dato dei clienti fuoriesca dalla Svizzera o dalla Banca Migros.

Il riconoscimento vocale offre un livello di sicurezza molto elevato

Il profilo vocale è inequivocabilmente assegnato a una persona e quindi si rivela più sicuro dell’identificazione tramite le domande di sicurezza. Inoltre, la voce di una persona è molto più difficile da copiare rispetto ad altre possibilità di identificazione biometrica, come l’impronta digitale o il viso. Oltretutto, il profilo vocale non può essere «rubato» o utilizzato per altri fini, in quanto può essere letto e utilizzato esclusivamente dalla tecnologia utilizzata da Spitch e dai modelli configurati per la Banca Migros.

Le disposizioni in materia di protezione dei dati vengono rispettate senza vie di mezzo

Il riconoscimento vocale automatico della Banca Migros soddisfa pienamente le disposizioni del garante svizzero per la protezione dei dati. Solo se il cliente è esplicitamente d’accordo, viene registrato un profilo vocale personale, che serve come base per l’identificazione delle successive telefonate. Il profilo vocale può essere cancellato in qualsiasi momento su richiesta del cliente. La cancellazione avviene automaticamente tre mesi dopo la chiusura della relazione bancaria.

Per maggiori informazioni

Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tel. 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch

Stephan Fehlmann, Sr. BD. Manager, Spitch AG
Tel. 044 542 82 66, e-mail: stephan.fehlmann@spitch.ch

Informazioni sulla Banca Migros

Con circa 800’000 relazioni cliente e un totale di bilancio pari a 47 miliardi di franchi, la Banca Migros è una delle principali banche in Svizzera. È annoverata tra le prime cinque banche ipotecarie svizzere, dispone di un’ampia gamma di prodotti d’investimento e propone una delle offerte più complete di fondi sostenibili sul mercato svizzero. In quanto società affiliata al 100% alla Federazione delle Cooperative Migros, coltiva i valori cooperativi di Migros. Ha un organico di oltre 1300 collaboratori a tempo pieno e conta 67 succursali.

Informazioni su Spitch

Spitch è un fornitore svizzero consolidato nell’ambito delle soluzioni di riconoscimento vocale automatizzato, delle interfacce utente vocali e dell’analisi dei dati del linguaggio naturale. Oltre alle numerose lingue offerte, Spitch è il primo fornitore di soluzioni aziendali nei diversi dialetti svizzero-tedeschi. Il team di produzione vanta 50 anni di esperienza nell’R&D nelle tecnologie linguistiche. Spitch offre soluzioni specifiche per i clienti per le piattaforme di diversi produttori di fama mondiale. La sede dell’azienda si trova a Zurigo. Spitch detiene le succursali a Milano e Londra.

Con effetto al 1° luglio 2020 la Banca Migros riduce la remunerazione del conto di previdenza 3a allo 0,1%. La decisione è dovuta al persistente basso livello dei tassi sui mercati monetari e dei capitali.

  nuovo tasso dall'01.07.2020 precedente
Conto di previdenza 3a 0,1% 0,2%

Con effetto al 1° giugno 2020 la Banca Migros riduce i tassi d’interesse delle obbligazioni di cassa. La decisione è dovuta al persistente basso livello dei tassi sui mercati monetari e dei capitali.

I cambiamenti in sintesi:

Obbligazione di cassa nuovo tasso dall’01.06.2020 precedente
2 anni 0,00% 0,00%
3 anni 0,00% 0,00%
4 anni 0,00% 0,10%
5 anni 0,00% 0,20%
6 anni 0,10% 0,25%
7 anni 0,20% 0,30%
8 anni 0,30% 0,40%

La Banca Migros ha nominato Edmund Mayer nuovo responsabile della Clientela aziendale Regione Svizzera centrale. In contemporanea, viene ampliato l’organico del settore Clientela aziendale nella regione della Svizzera centrale presso le sedi di Berna e Lucerna.

All’inizio di aprile 2020 Edmund Mayer (47 anni) ha assunto la direzione del settore Clientela aziendale della Banca Migros nella regione della Svizzera centrale. È entrato a far parte della Banca Migros nel 2010 e da ultimo ha diretto la sede di espansione di Aarau. Precedentemente, in qualità di impiegato commerciale ed economista aziendale diplomato, aveva lavorato per circa 15 anni come consulente di PMI tedesche. Edmund Mayer possiede inoltre un’ampia esperienza nella consulenza ai clienti privati. 

«Siamo lieti di aver acquisito con Edmund Mayer un professionista delle PMI come responsabile del nostro settore Clientela aziendale per la regione della Svizzera centrale», ha dichiarato Bernd Geisenberger, membro della Direzione generale della Banca Migros e responsabile del segmento Clientela aziendale. Edmund Mayer succede a Damien Muff, che affronterà una nuova sfida al di fuori della Banca Migros. 

Potenziamento del personale nel settore Clientela aziendale nella regione della Svizzera centrale

Edmund Mayer amplierà sistematicamente il settore Clientela aziendale della Banca Migros nella regione della Svizzera centrale. In questo contesto, si procede a un potenziamento mirato del personale per la consulenza alla clientela aziendale nelle sedi di Berna e Lucerna.

Il settore Clientela aziendale Regione Svizzera centrale della Banca Migros comprende i cantoni Berna, Lucerna, Untervaldo e Uri nonché alcune parti dei cantoni Friburgo, Svitto, Soletta e Vallese. Le attività vengono gestite da Berna, con un’ulteriore sede per la clientela aziendale a Lucerna.

Maggiori informazioni

Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tél.: 044 839 88 01, e-mail: medien@bancamigros.ch

La Banca Migros ha nominato Christoph Steiner nuovo responsabile del settore Clientela aziendale nella regione della Svizzera nord-occidentale. Parallelamente, si procede a un potenziamento mirato del personale del settore Clientela aziendale nella regione della Svizzera nord-occidentale presso le sedi di Basilea e Aarau.

Dall’inizio di marzo 2020 il settore Clientela aziendale della Banca Migros nella regione della Svizzera nord-occidentale è diretto dal nuovo responsabile Christoph Steiner (50 anni). Esperto diplomato in economia bancaria, è entrato a far parte della Banca Migros nel 1989 e ha lavorato inizialmente nel settore dei finanziamenti immobiliari, poi come responsabile di team nella consulenza alla Clientela aziendale.

«Christoph Steiner possiede un’esperienza pluriennale nella consulenza alle PMI. Sono lieto che uno specialista esperto come lui assuma la direzione del settore Clientela aziendale nella regione della Svizzera nord-occidentale», ha dichiarato Bernd Geisenberger, membro della Direzione generale della Banca Migros e responsabile del segmento Clientela aziendale. Christoph Steiner succede a Guy Colin, che è andato in pensione. «Ringrazio Guy Colin per la fedeltà dimostrata in tutti questi anni e per il grande impegno profuso», ha dichiarato Bernd Geisenberger. 

Potenziamento del personale del settore Clientela aziendale nella Svizzera nord-occidentale

Contemporaneamente alla nomina di Christoph Steiner, il settore Clientela aziendale nella regione della Svizzera nord-occidentale viene potenziato in termini di personale. La consulenza alla Clientela aziendale nelle sedi di Basilea e Aarau verrà ampliata in modo mirato.

Il settore Clientela aziendale della Banca Migros nella regione della Svizzera nord-occidentale comprende i cantoni Basilea Città e Basilea Campagna nonché alcune zone dei cantoni Argovia e Soletta. Le attività vengono gestite da Basilea, con un’ulteriore sede per la clientela aziendale ad Aarau.

Maggiori informazioni

Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tél.: 044 839 88 01, e-mail: medien@bancamigros.ch

La Banca Migros dà un chiaro segnale a favore della sostenibilità: in futuro concentrerà sugli investimenti sostenibili l’intera gamma dei suoi prodotti d’investimento. Questo passo è in linea con l’adesione del Gruppo Migros all’iniziativa Science Based Target. Le imprese del Gruppo Migros si impegnano così ad adottare misure di ampio respiro contro il riscaldamento globale. 

Le banche svolgono un ruolo chiave nel reindirizzamento mirato dei flussi finanziari verso un’economia sostenibile e verso la tutela del clima. Già oggi la Banca Migros dispone di una delle offerte più complete nel panorama svizzero per quanto riguarda i fondi strategici e previdenziali sostenibili. In futuro la Banca Migros orienterà verso la sostenibilità anche gli altri fondi. Ugualmente, i mandati di gestione patrimoniale e la consulenza personale in investimenti si concentreranno sugli investimenti sostenibili. L’attuazione avverrà progressivamente entro la fine del 2021 e sarà collegata all’ampliamento del personale dell’Investment Office della Banca Migros.

Iniziative di ampia portata per la sostenibilità

La Banca Migros è la più grande banca al dettaglio, attiva in tutta la Svizzera, che orienta rigorosamente la propria offerta d’investimento verso la sostenibilità. La Banca Migros vuole assumersi le proprie responsabilità non solo in questo campo. Essa persegue in ogni aspetto i propri obiettivi di sostenibilità, ecco perché prende in esame anche modifiche riguardanti la restante offerta, ad esempio nei finanziamenti o nell’assortimento del risparmio. 

Impegno nei confronti degli obiettivi dell’accordo di Parigi sul clima

L’impegno della Banca Migros è in linea con la Commitment Letter della Science Based Target Initiative (SBTI), sottoscritta dal Gruppo Migros nel febbraio 2020. La Banca Migros e le altre imprese del Gruppo Migros si impegnano, conformemente all’accordo di Parigi per la protezione del clima, ad adottare misure che limitino il riscaldamento globale a 1,5 gradi C. Le iniziative della Banca Migros per la tutela del clima fanno parte dei suoi nuovi obiettivi strategici di sostenibilità, che sostituiscono gli attuali obiettivi da realizzare entro il 2020. 

Impegno per la sostenibilità come espressione dei valori di cooperazione

Il chiaro orientamento della Banca Migros verso la sostenibilità e la protezione del clima rispecchia i valori di cooperazione di Migros, che risalgono al fondatore Gottlieb Duttweiler. Con le misure annunciate, la Banca Migros è certa di apportare un ulteriore, prezioso contributo all’ambiente e alle generazioni future.

Maggiori informazioni

Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tél.: 044 839 88 01, e-mail: medien@bancamigros.ch

In risposta alla crisi da coronavirus, il Cantone di Zurigo ha deciso di sostenere le PMI con crediti bancari garantiti da fideiussioni. Con un contributo di CHF 30 milioni la Banca Migros partecipa al credito del volume complessivo di CHF 500 milioni. Questo impegno si aggiunge a quello assunto nel programma di crediti COVID-19 adottato dalla Confederazione. Come ulteriore provvedimento a favore delle PMI, la Banca Migros offre consulenze gratuite per sostenerle nell’adozione di misure durante la crisi da coronavirus.

I crediti d’emergenza anti Covid-19 di Zurigo sono destinati alle PMI che impiegano al massimo 250 collaboratori e hanno il loro domicilio fiscale principale nel Cantone di Zurigo. La misura è sussidiaria e complementare al programma di crediti COVID-19 della Confederazione, al quale partecipa anche la Banca Migros. I crediti d’emergenza di Zurigo saranno impiegati per i casi di particolare difficoltà, ad esempio se una PMI non soddisfa o soddisfa solo parzialmente i criteri richiesti dal programma di crediti COVID-19 della Confederazione o se i crediti disponibili nell’ambito del programma federale non saranno sufficienti. Il Cantone di Zurigo garantisce una copertura dell’importo dei crediti pari all’85%.

Oltre ai programmi di credito del Cantone di Zurigo e della Confederazione, la Banca Migros parteciperà ad altri programmi cantonali selezionati.

Consulenza gratuita alle PMI per sostenerle durante la crisi da coronavirus

Oltre ai programmi di credito del Cantone di Zurigo e della Confederazione, la Banca Migros sostiene anche il «Checkpoint PMI». In qualità di co-sponsor, consente di offrire alle PMI consulenze telefoniche gratuite di breve durata fornite da BAK Business Consulting per sostenerle nell’adozione di misure aziendali durante la crisi da coronavirus.

Maggiori informazioni

Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tél.: 044 839 88 01, e-mail: medien@bancamigros.ch

La Banca Migros ha pubblicato oggi il rapporto annuale per il 2019, scaricabile da subito. Oltre al conto annuale (bilancio al 31.12.2019, conto economico, conto dei flussi di tesoreria e prospetto delle variazioni del capitale proprio per l’esercizio 2019 e allegato), il rapporto comprende la relazione sulla gestione e la pubblicazione relativa alla Corporate Governance.
Per ragioni legati alla sostenibilità, la Banca Migros rinuncia alla stampa del rapporto annuale. Il rapporto è disponibile su migrosbank.ch/it/chi-siamo/rapporti-di-gestione.html in formato PDF.

Maggiori informazioni
Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tel. 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch

I core business della Banca Migros sono di nuovo cresciuti notevolmente nel 2019, sia in termini di volume che di reddito. Il volume ipotecario ha registrato un incremento del 3,6%. Anche le attività d’investimento e il settore clientela aziendale hanno registrato un andamento positivo. Nel complesso, considerando tutti i settori di attività, gli utili sono aumentati dell’11,8% attestandosi a CHF 255 milioni.

Nell’anno in rassegna i mandati di gestione patrimoniale hanno evidenziato ancora una volta un notevole incremento, salendo del 16,6%.  Anche i fondi sostenibili della Banca Migros, il cui volume è salito del 26,9% attestandosi a CHF 415 milioni, continuano a essere molto richiesti. Il valore di tutti i titoli detenuti dai clienti nei depositi della Banca Migros è aumentato del 16,3% fino a toccare quota CHF 13,0 miliardi. Anche gli impegni risultanti dai depositi dei clienti sono aumentati in modo considerevole, ossia del 4,6% per un totale di CHF 35,5 miliardi.

Andamento positivo dei prestiti nei settori clienti privati e clientela aziendale

In parallelo ai depositi dei clienti sono aumentati anche i prestiti ai medesimi. I crediti ipotecari hanno registrato un progresso del 3,6% raggiungendo un totale di CHF 38,3 miliardi. Di pari passo con le ipoteche, gli altri crediti della clientela sono aumentati del 3,5% fino a toccare quota CHF 2,1 miliardi. Questo sviluppo incoraggiante si spiega con un impegno mirato a riorientare il segmento della clientela aziendale. Di conseguenza, sono aumentati del 12,3%, ad esempio, i crediti del leasing di beni d’investimento. Tra le principali fonti di entrate figurano le vendite derivanti dalle sinergie riscontrate nella collaborazione con la società partner CSL Immobilien AG nel settore della clientela aziendale. Sia nel settore aziendale che in quello dei clienti privati la Banca Migros ha mantenuto invariata la sua politica dei rischi improntata alla cautela. A fine anno il portafoglio ipotecario nel settore dell’edilizia abitativa, ad esempio, era composto per il 97,4% da prime ipoteche con una quota di anticipo fino al 67%.

Aumento dei proventi nelle operazioni su interessi

Il risultato delle operazioni su interessi è salito del 4,2% attestandosi a CHF 489 milioni, mentre il risultato delle operazioni in commissione si è mantenuto sull’eccellente livello registrato l’anno precedente. I proventi derivanti dalle operazioni in titoli hanno registrato un andamento particolarmente positivo, non da ultimo grazie alla già menzionata forte crescita della gestione patrimoniale e all’aumento delle operazioni di consulenza personale in materia di investimenti.
Come previsto, il resto dei proventi ordinari è sceso del 41,2% nel 2019. La società specializzata in servizi di pagamento, la Aduno Holding, nella quale la Banca Migros detiene una partecipazione del 7%, ha di nuovo distribuito un dividendo normale e quindi inferiore. Nell’esercizio precedente era stato distribuito un dividendo straordinario per la cessione dell’attività di acquisizione e terminali.
Considerando tutti i settori di attività, i proventi operativi della Banca Migros sono aumentati del 3,2% e si sono quindi attestati a CHF 640 milioni. Le spese per il materiale sono aumentate dell’1,8%, in particolare per gli investimenti in offerte digitali nuove e ampliate per i clienti, e le spese per il personale sono aumentate del 2,8%. Nel complesso i costi operativi sono aumentati del 2,4% raggiungendo CHF 303 milioni. Il cost/income ratio ha chiuso al 46,9%, dopo essersi attestato già lo scorso anno a un valore positivamente basso del 47,4%.

Notevole aumento del risultato dell’esercizio e dell’utile

Al netto degli ammortamenti, degli accantonamenti e delle perdite, il risultato dell’esercizio è salito del 6,4% fino a raggiungere quota CHF 306 milioni. Tenuto conto dei proventi straordinari e delle imposte, infine, gli utili ammontano a CHF 255 milioni. Ciò equivale a una crescita dell’11,8%, quindi nettamente superiore all’aumento del risultato d’esercizio. La ragione di questo incremento più che proporzionale dell’utile è da ricondurre alla vendita di due immobili, che ha prodotto un ricavo straordinario pari a un importo milionario a una cifra.

Un forte impegno a favore della società e dell’ambiente

Con contributi cospicui la Banca Migros sostiene ogni anno il Fondo di sostegno Engagement Migros, che rende possibile la realizzazione di progetti pionieristici per favorire la trasformazione sociale. Nel 2019 l’importo versato dalla Banca Migros è stato pari a CHF 8,8 milioni (+16,8%).

Estensione della rete di succursali

Considerando la persistente pressione sui margini nelle operazioni su interessi, le condizioni generali rimarranno difficili anche nel 2020. La Banca Migros ritiene di essere ben posizionata, anche grazie all’imminente ampliamento della rete di succursali, che rafforzerà l’offerta di consulenza personale. Le prime sedi supplementari saranno aperte nel corso del 2020 ad Affoltern am Albis e ad Aigle, altre sono in fase di valutazione. La combinazione tra consulenza fornita da una persona fisica presente in loco e supporto in collegamento video renderà possibile offrire tutti i servizi di consulenza nell’ambito di una succursale compatta. In controtendenza rispetto al settore, ciò consente alla Banca Migros di espandere la propria rete di succursali.
La Banca Migros è stata la prima grande banca svizzera ad abolire i bonus, ponendo così un ulteriore accento nel settore. Il 2019 è stato il primo esercizio in cui non ha più corrisposto le indennità variabili. «Come previsto, l’impegno dei collaboratori non è venuto meno in alcun modo, come dimostra anche questo ottimo bilancio d’esercizio. Ringrazio tutte le collaboratrici e tutti i collaboratori per il grande impegno profuso l’anno scorso», ha dichiarato Harald Nedwed, Presidente della Direzione generale della Banca Migros.

Chiusura d’esercizio al 31 dicembre 2019

(in milioni di CHF) 31.12.2019 31.12.2018 Variazione in %
Totale di bilancio 47'033 44’679 5,3%
Crediti ipotecari 38'322 36‘997 3,6%
Altri crediti della clientela 2'091 2’020 3,5%
Impegni risultanti da depositi della clientela 35'482 33’913 4,6%
Obbligazioni di cassa 613 652 -6,0%
Depositi della clientela 13'050 11’218 16,3%
Volume dei fondi 2'782 2’448 13,6%
Numero di clienti 798'000 801’500 -0,4%
Organico (equivalente al 100%) 1'362 1’344 1,3%
Succursali 67 67  
(in milioni di CHF) 31.12.2019 31.12.2018 Variazione in %
Risultato netto delle operazioni su interessi 489,1 469,4 4,2%
Risultato delle operazioni in commissione 102,0 101,9 0,1%
Risultato delle operazioni di negoziazione 39,7 33,6 18,3%
Altri risultati ordinari 8,8 14,9 -41,2%
Proventi operativi 639,6 619,8 3,2%
Spese per il personale 184,6 179,6 2,8%
Spese per il materiale 118,3 116,2 1,8%
Costi di esercizio 302,9 295,8 2,4%
Ammortamenti 27,2 30,5 -10,6%
Accantonamenti/perdite 3,3 5,8 -42,4%
Risultato di esercizio 306,1 287,7 6,4%
Utile¹  255,0 228,1 11,8%
Cost/income ratio² 46,9% 47,4%  

¹prima della costituzione volontaria di riserve per rischi bancari generali
²costi operativi divisi per i proventi operativi (escl. la variazione delle rettifiche di valore imputabili a perdite nelle operazioni su interessi)

Maggiori informazioni
Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tel. 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch

La Banca Migros rafforza la sua offerta di consulenza personale ampliando la propria rete di succursali. La Banca Migros aprirà le prime succursali supplementari nel terzo trimestre 2020 ad Affoltern am Albis e ad Aigle.

I canali elettronici assumono sempre maggiore rilevanza tra i clienti della banca. Per le questioni finanziarie, continua altresì a essere forte la richiesta di consulenza personale fornita da un essere umano in qualità di interlocutore. La Banca Migros risponde a questa esigenza con un ampliamento mirato della propria rete di succursali.

Consulenza individuale, sia fisica che digitale

Le prime sedi supplementari saranno aperte nel corso del terzo trimestre 2020 ad Affoltern am Albis e ad Aigle. Altre sedi sono in corso di valutazione. In loco non è disponibile solo un consulente per offrire un’assistenza personale ottimale ai clienti, ma è possibile anche collegarsi con uno specialista tramite video.

Ancora più vicini ai clienti

La combinazione tra consulenza fornita da una persona fisica presente in loco e supporto in collegamento video consente di offrire tutti i servizi di consulenza nell’ambito di una succursale compatta. Ciò consente alla Banca Migros di espandere la propria rete di succursali in controtendenza rispetto a quanto avviene nel settore e di avvicinarsi ancora di più ai suoi clienti con nuove sedi.

Orari di apertura più lunghi per una maggiore flessibilità

Di sera le nuove sedi avranno orari di apertura più lunghi rispetto alle succursali tradizionali. Ciò migliora ulteriormente la vicinanza al cliente e al contempo crea una maggiore flessibilità temporale nel disbrigo delle operazioni bancarie.

Disbrigo delle operazioni bancarie ancora più semplice grazie all’utilizzo di tecnologie all’avanguardia
Le succursali non sono aperte solo per le consulenze. I clienti possono svolgere le proprie operazioni bancarie anche autonomamente in loco, in modo ancora più comodo e più discreto rispetto al passato, grazie a postazioni di servizio digitali di nuova generazione. All’occorrenza, anche in questo contesto è possibile ricorrere a un interlocutore tramite supporto video. Le succursali fisiche diventano così piattaforme utilizzabili in modo flessibile per i servizi digitali, anche grazie alla possibilità di testare le applicazioni mobile banking ed e-banking e di farsele spiegare e configurare da un consulente a seconda delle esigenze.

 

Maggiori informazioni
Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tel. 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch

Il Consiglio di amministrazione della Banca Migros ha nominato Manuel Kunzelmann (45) nuovo CEO con effetto dal 1° maggio 2020. Manuel Kunzelmann è membro della Direzione generale della Banca cantonale di Basilea Campagna (BLKB), dove è attualmente responsabile del settore Strategia e Prestazioni di mercato. Subentra a Harald Nedwed (60) che, dopo quasi 17 anni al vertice della banca, ha deciso di andare in pensione. Sotto la sua guida, la Banca Migros si è affermata tra le dieci maggiori banche in Svizzera grazie a numerose innovazioni orientate ai clienti.

Il Consiglio di amministrazione della Banca Migros ha trovato un dirigente competente, esperto e dalle comprovate capacità quale successore della Direzione della banca. Manuel Kunzelmann lavora dal 2009 presso la Banca cantonale di Basilea Campagna (BLKB), dove nei primi quattro anni ha diretto il settore Product Management e il Centro di competenza Prestazioni di mercato in qualità di membro della Direzione. Successivamente è stato responsabile per altri quattro anni dello Strategy Office da lui creato. Dal luglio 2017, quando è stato nominato nella Direzione generale, è responsabile del settore operativo Strategia e Prestazioni di mercato. Dal 2018 è inoltre consigliere di amministrazione presso il gestore patrimoniale online True Wealth AG e presidente del Consiglio di amministrazione di Servicehub AG, società di intermediazione assicurativa specializzata in proprietari di abitazioni.

Manuel Kunzelmann è economista aziendale diplomato SUP e ha conseguito un Master of Advanced Studies in Business Information Management nonché un Executive Master of Business Administration. Dopo gli studi in economia aziendale e prima di entrare in servizio presso la Banca cantonale di Basilea Campagna (BLKB), per dieci anni è stato attivo in diverse funzioni presso una grande banca svizzera, in ultimo come Executive Director.

Sviluppo dinamico dal 2003

Manuel Kunzelmann assume la guida della Banca Migros al 1° maggio 2020 subentrando a Harald Nedwed, al vertice della Direzione generale dal settembre 2003. Durante il suo mandato, la somma di bilancio è aumentata dell’81% per attestarsi a 47 miliardi di franchi. Il capitale proprio ha registrato un incremento del 156% rispetto alla fine del 2003, senza aumenti di capitale. La Banca Migros è ora sensibilmente più vicina ai clienti, sia online che tramite le filiali, la cui rete è stata ampliata da 38 a 67 succursali. Grazie a offerte innovative e a misure dei clienti, la Banca Migros ha stabilito spesso nuove tendenze nel settore bancario svizzero. Ha ad esempio introdotto la ticket fee indipendente dal volume per le transazioni di borsa, lanciato il primo credito privato online e la prima soluzione di pagamento P2P basata sul web, e nell’esercizio 2019 ha soppresso i bonus dei collaboratori a tutti i livelli.

«La Banca Migros si è affermata tra le dieci maggiori banche in Svizzera e si contraddistingue per la sua stabilità, vicinanza al cliente, elevata qualità e una politica dei prezzi equa», afferma il presidente del Consiglio di amministrazione Fabrice Zumbrunnen, ringraziando Harald Nedwed per il grande impegno. Dopo aver passato il testimone a Manuel Kunzelmann, Harald Nedwed andrà in pensione su propria richiesta.

Maggiori informazioni
Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tel. 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch

Comunicati stampa e novità 2019

Con effetto al 1° gennaio 2020 la Banca Migros riduce i tassi d’interesse su diversi conti. La decisione è dovuta al persistente basso livello dei tassi sui mercati monetari e dei capitali.

I cambiamenti in sintesi:

  nuovo tasso dall'01.01.20 precedente
Conto di risparmio / Conto di risparmio terza età 0,01% 0,03%
Conto di risparmio-investimento – tasso d'interesse preferenziale fino a CHF 100'000 0,03% 0,06%
Conto di previdenza 3a 0,20% 0,25%
Conto di libero passaggio 0,02% 0,05%

La Banca Migros ha proseguito la propria crescita anche nel primo semestre del 2019. L’attività d’investimento ha registrato un andamento particolarmente positivo e nel settore della clientela aziendale si sono visti i primi risultati del riorientamento effettuato nel 2017. Nel complesso, considerando tutti i settori di attività, risultano utili semestrali per CHF 132 milioni, ovvero un 8,9% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Ancora una volta i mandati di gestione patrimoniale hanno evidenziato un notevole incremento: nei primi sei mesi del 2019 sono aumentati del 12,9%. Il loro volume è cresciuto addirittura del 21,2%, superando per la prima volta la soglia del miliardo con un totale di CHF 1,1 miliardi. Anche la consulenza personale in investimenti, introdotta nel 2018, ha mostrato un andamento positivo: oltre 1000 clienti hanno già optato per un mandato di consulenza. Il totale dei depositi della clientela è salito dell’11,3% attestandosi a CHF 12,5 miliardi.

I depositi dei clienti iscritti a bilancio hanno raggiunto i CHF 35,5 miliardi (+2,6%). Anche i crediti ipotecari hanno subito un rialzo, attestandosi a CHF 37,8 miliardi, una crescita equivalente al 2,0% dall’inizio dell’anno. Gli altri crediti della clientela hanno evidenziato un incremento ancora maggiore, con un più 4,1% che li ha portati a CHF 2,1 miliardi. In questo contesto, il riorientamento del settore Clientela aziendale avviato nel 2017 ha prodotto i primi risultati: ora il focus è puntato sui servizi immobiliari della banca e del suo nuovo partner CSL Immobilien AG, sul settore sanitario, sul leasing di beni d’investimento e sulla collaborazione con le aziende proprie e i fornitori del Gruppo Migros. Sia nel settore delle aziende che in quello dei clienti privati, la Banca Migros ha mantenuto invariata la sua politica dei rischi improntata alla cautela.

Aumento dei proventi nelle operazioni su interessi e nelle attività di negoziazione

Ancora più dei prestiti alla clientela è cresciuto il risultato netto delle operazioni su interessi, che è salito del 5,9% raggiungendo CHF 246 milioni. Il risultato delle operazioni in commissione è invece diminuito del 3,1% scendendo a CHF 50 milioni. Il calo è stato dovuto in buona parte alla scarsa attività in titoli all’inizio dell’anno, quando il massiccio crollo delle borse del dicembre 2018 ha provocato una persistente incertezza tra gli investitori. Parallelamente alla ripresa dei mercati azionari nel frattempo verificatasi, i proventi derivanti dalle operazioni in titoli sono nuovamente cresciuti e negli ultimi mesi del primo semestre 2019 si sono rivelati nettamente superiori alla media mensile del 2018.

Il risultato delle operazioni di negoziazione è aumentato dell’11,8% ed è arrivato a CHF 19 milioni nel primo semestre 2019. Gli altri risultati ordinari – che nel 2018 erano stati influenzati positivamente da un dividendo speciale derivante dalla vendita dell’attività di Acquiring/Terminal della società specializzata in servizi di pagamento Aduno Holding SA – sono scesi come previsto del 46,7%. Nel primo semestre 2019 la Aduno Holding SA, della quale la Banca Migros detiene una partecipazione del 7%, ha di nuovo distribuito un dividendo normale e quindi inferiore. Considerando tutti i settori di attività, la Banca Migros ha registrato un incremento dei proventi operativi pari al 2,4%, raggiungendo così i CHF 321 milioni.

Un forte impegno a favore della società e dell’ambiente

I costi operativi sono aumentati del 3,1% a CHF 150 milioni. Le spese per il personale sono salite del 3,1% e quelle per il materiale del 3,2%. Una parte dell’incremento delle spese per il materiale è dovuto al maggiore contributo offerto dalla Banca Migros al Fondo di Sostegno Engagement Migros, un’organizzazione che contribuisce a realizzare progetti pionieristici per favorire la trasformazione sociale. Nel primo semestre del 2019 questo contributo è aumentato del 21,1% per un totale di circa CHF 5 milioni. Tra i temi focali si annoverano l’economia circolare, la digitalizzazione, la cultura e la mobilità.

Grazie a una gestione dei costi continua e consapevole, è stato possibile mantenere il cost/income ratio a un livello positivamente basso. Il rapporto tra costi e proventi d’esercizio si è attestato su un 46,4%, con una variazione minima rispetto al 46,2% dell’anno precedente.

Soddisfacente la crescita degli utili rispetto all’anno precedente

Al netto di ammortamenti, accantonamenti e perdite, il risultato dell'esercizio si è attestato a CHF 157 milioni (+3,3%). Alla luce del risultato straordinario e dopo le imposte, si è ottenuto un utile semestrale di CHF 132 milioni. Ciò equivale a una crescita dell’8,9%, quindi nettamente superiore all’aumento del risultato d’esercizio. Il motivo di questo incremento più che proporzionale dell’utile è stato la vendita di immobili propri, che ha portato a un utile contabile di quasi CHF 9 milioni.

(in milioni di CHF) 30.06.2019 31.12.2018 Variazione in %
Totale di bilancio 45’822 44’679 2,6%
Crediti ipotecari 37’751 36‘997 2,0%
Altri crediti della clientela 2’103 2’020 4,1%
Impegni risultanti da depositi della clientela 34’825 33’913 2,7%
Obbligazioni di cassa 631 652 -3,3%
Depositi della clientela 12’483 11’218 11,3%
Volume dei fondi 2’692 2’448 10,0%
Numero di clienti 800’500 801’500 -0,1%
Organico (equivalente al 100%) 1’343 1’344 -0,1%
Succursali 67 67  
(in milioni di CHF) 30.06.2019 30.06.2018 Variazione in %
Risultato netto delle operazioni su interessi 245,6 232,0 5,9%
Risultato delle operazioni in commissione 49,5 51,1 -3,1%
Risultato delle operazioni di negoziazione 18,8 16,8 11,8%
Altri risultati ordinari 7,5 14,2 -46,7%
Proventi operativi 321,5 314,1 2,4%
Spese per il personale 92,1 89,3 3,1%
Spese per il materiale 57,6 55,8 3,2%
Costi di esercizio 149,6 145,1 3,1%
Ammortamenti 14,6 15,5 -6,1%
Accantonamenti/perdite 0,5 1,7 -69,9%
Risultato di esercizio 156,8 151,7 3,3%
Utile semestrale 131,8 121,0 8,9%
Cost/income ratio 46,4% 46,2%  

Maggiori informazioni
Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tel. 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch

Con effetto al 1° febbraio 2019 la Banca Migros riduce la remunerazione del conto previdenza pilastro 3a allo 0,250%. La decisione è dovuta al persistente basso livello dei tassi sui mercati monetari e dei capitali.

  nuovo tasso dall'01.02.19 precedente
Conto di previdenza 0,25% 0,30%

La Banca Migros è ulteriormente cresciuta nel 2018. Il volume ipotecario ha registrato un aumento del 4,3%, un risultato superiore rispetto all’evoluzione del mercato. Anche l’andamento delle attività d’investimento è stato positivo: nonostante le sfide poste dalla situazione impegnativa dei mercati, i proventi delle operazioni in commissione hanno registrato un incremento del 3,5%. Nel complesso, considerando tutti i settori di attività, gli utili sono aumentati del 2,3% attestandosi a CHF 228 milioni.

Nell’anno in rassegna i mandati di gestione patrimoniale hanno evidenziato ancora una volta un notevole aumento. Il loro numero è cresciuto del 34,0%, dopo che nell’esercizio 2017 era già stato registrato un progresso pari al 17,9%. Anche i fondi sostenibili, il cui volume è salito del 9,4% attestandosi a CHF 327 milioni, continuano ad essere molto richiesti.

Il valore di tutti i titoli detenuti dai clienti nei depositi della Banca Migros ha subito una diminuzione dovuta alle condizioni del mercato. I depositi della clientela sono scesi dell’8,8%, toccando quota CHF 11,2 miliardi, mentre il numero dei clienti titolari di depositi è cresciuto dell’1,9%. A differenza dei valori in deposito, gli impegni risultanti dai depositi dei clienti sono aumentati dell’1,8% per un totale di 33,9 miliardi di franchi. Particolarmente consistente è stato l’incremento dei conti privati (+6,3%) e dei conti previdenziali 3a (+2,2%).

Andamento positivo del settore ipotecario

Una crescita ancora maggiore rispetto a quella dei depositi è stata registrata nell’ambito dei prestiti alla clientela. I crediti ipotecari hanno mostrato un progresso del 4,3% fino a toccare quota CHF 37,0 miliardi. In un contesto spiccatamente competitivo la Banca Migros ha mantenuto anche nel 2018 una politica prudenziale nella concessione dei crediti. A fine anno il portafoglio ipotecario nel settore dell’edilizia abitativa era composto per il 97,7% da prime ipoteche con una quota di anticipo fino al 67%. Parallelamente al portafoglio ipotecario il risultato netto delle operazioni su interessi è cresciuto del 3,9% e ha così raggiunto quota CHF 469 milioni.

Aumento del 4,7% dei proventi operativi

Anche i risultati delle operazioni in commissione hanno registrato un andamento positivo: i proventi hanno visto un incremento del 3,5% attestandosi a CHF 102 milioni grazie al menzionato ampliamento della base clienti nel settore degli investimenti. Con CHF 33,6 milioni le operazioni di negoziazione hanno registrato un lieve rialzo (+ 0,2%) rispetto all’anno precedente. D’altro canto, il risultato ordinario è aumentato sensibilmente raggiungendo quota CHF 14,9 milioni. La cifra comprende anche il reddito da investimenti diretti percepito una tantum per la vendita dell’attività di Acquiring/Terminal della Aduno Holding SA, la società specializzata in servizi di pagamento di cui la Banca Migros detiene una partecipazione del 7%. Complessivamente i proventi operativi della Banca Migros sono aumentati del 4,7% e si sono quindi attestati a CHF 620 milioni.

I costi operativi sono aumentati del 5,5%, tra l’altro a causa dell’ampliamento del core business e degli investimenti in soluzioni IT orientate al futuro.Il cost/income ratio ha chiuso al 47,4%, dopo essersi attestato già lo scorso anno a un valore positivamente basso del 46,5%.

Crescita degli utili del 2,3%

Al netto di ammortamenti, accantonamenti e perdite, il risultato d’esercizio si è attestato a CHF 288 milioni (+2,2%). Tenuto conto dei proventi straordinari e delle imposte, gli utili ammontano a CHF 228 milioni. Tale cifra corrisponde a una crescita del 2,3% rispetto all’anno precedente.

Un forte impegno a favore della società e dell’ambiente

Ogni anno la Banca Migros finanzia il Fondo di sostegno Engagement Migros, che contribuisce a realizzare progetti pionieristici per favorire la trasformazione sociale.Nel 2018 la Banca Migros ha versato un contributo pari a CHF 7,5 milioni rispetto ai CHF 5,3 milioni dello scorso anno.

Prospettive per l’esercizio 2019

Considerando la persistente pressione sui margini nelle operazioni su interessi, le condizioni generali rimarranno difficili anche nel 2019. La Banca Migros ritiene di essere preparata – non solo per l’ampliamento in corso dell’attività d’investimento, ma anche per il rafforzamento del settore Clientela aziendale avvenuto nell’anno in rassegna. A fine agosto 2018 la Banca Migros ha acquisito una partecipazione di maggioranza in CSL Immobilien AG. I due partner, insieme, costituiscono un nuovo fornitore di servizi immobiliari completi per la clientela aziendale nonché per gli investitori privati e istituzionali.

Ulteriori informazioni

Urs Aeberli, Public Relations Banca Migros
Tel. 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch