Alla scelta della lingua
Al campo di ricerca
Alla navigazione principale
Direttamente al contenuto
A fine pagina

Relazioni pubbliche e relazioni con gli investitori

Cercate informazioni sulla Banca Migros? Rispondiamo volentieri alle vostre domande

Avete bisogno di informazioni per il i vostri articoli dei media sulla Banca Migros? Il nostro ufficio stampa (media@bancamigros.ch, tel. +41 44 839 88 01) vi mette a disposizione le informazioni necessarie e risponde volentieri alle vostre domande.

Avete domande nel contesto delle relazioni con gli investitori della Banca Migros? Il nostro ufficio stampa (media@bancamigros.ch, tel. +41 44 839 88 01) sarà lieto di rispondere alle vostre domande. Registrandosi all'indirizzo media@bancamigros.ch, è possibile iscriversi alle nostre Investor Relations News per essere automaticamente informati via e-mail su annunci importanti (rapporto annuale, rapporto semestrale, pubblicazioni ad hoc, etc.).

Calendario indicativo Data
Comunicato stampa sul rapporto annuale 2019 17.01.2020
Pubblicazione del rapporto annuale 2019 13.03.2020
Comunicato stampa sul rapporto semestrale 2020 17.07.2020
Pubblicazione del rapporto semestrale 2020 28.08.2020
  • Prima o poi tutti sono pronti

    per la Banca Migros...

    Riprodurre
  • Prima o poi tutti sono pronti

    per la Banca Migros...

    Riprodurre
  • Prima o poi tutti sono pronti

    per la Banca Migros...

    Riprodurre
  • Helena

  • Christian

  • Laura

Succursali

Fotografie – la Banca Migros in immagini

Potete guardare le foto per la stampa a bassa risoluzione nella nostra pagina delle immagini oppure scaricarle tutte tramite il link in un file zip.

Foto per la stampa tramite il link in un file zip

Comunicati stampa e novità 2020

In risposta alla crisi da coronavirus, il Cantone di Zurigo ha deciso di sostenere le PMI con crediti bancari garantiti da fideiussioni. Con un contributo di CHF 30 milioni la Banca Migros partecipa al credito del volume complessivo di CHF 500 milioni. Questo impegno si aggiunge a quello assunto nel programma di crediti COVID-19 adottato dalla Confederazione. Come ulteriore provvedimento a favore delle PMI, la Banca Migros offre consulenze gratuite per sostenerle nell’adozione di misure durante la crisi da coronavirus.

I crediti d’emergenza anti Covid-19 di Zurigo sono destinati alle PMI che impiegano al massimo 250 collaboratori e hanno il loro domicilio fiscale principale nel Cantone di Zurigo. La misura è sussidiaria e complementare al programma di crediti COVID-19 della Confederazione, al quale partecipa anche la Banca Migros. I crediti d’emergenza di Zurigo saranno impiegati per i casi di particolare difficoltà, ad esempio se una PMI non soddisfa o soddisfa solo parzialmente i criteri richiesti dal programma di crediti COVID-19 della Confederazione o se i crediti disponibili nell’ambito del programma federale non saranno sufficienti. Il Cantone di Zurigo garantisce una copertura dell’importo dei crediti pari all’85%.

Oltre ai programmi di credito del Cantone di Zurigo e della Confederazione, la Banca Migros parteciperà ad altri programmi cantonali selezionati.

Consulenza gratuita alle PMI per sostenerle durante la crisi da coronavirus

Oltre ai programmi di credito del Cantone di Zurigo e della Confederazione, la Banca Migros sostiene anche il «Checkpoint PMI». In qualità di co-sponsor, consente di offrire alle PMI consulenze telefoniche gratuite di breve durata fornite da BAK Business Consulting per sostenerle nell’adozione di misure aziendali durante la crisi da coronavirus.

Maggiori informazioni

Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tél.: 044 839 88 01, e-mail: medien@bancamigros.ch

La Banca Migros ha pubblicato oggi il rapporto annuale per il 2019, scaricabile da subito. Oltre al conto annuale (bilancio al 31.12.2019, conto economico, conto dei flussi di tesoreria e prospetto delle variazioni del capitale proprio per l’esercizio 2019 e allegato), il rapporto comprende la relazione sulla gestione e la pubblicazione relativa alla Corporate Governance.
Per ragioni legati alla sostenibilità, la Banca Migros rinuncia alla stampa del rapporto annuale. Il rapporto è disponibile su migrosbank.ch/it/chi-siamo/rapporti-di-gestione.html in formato PDF.

Maggiori informazioni
Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tel. 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch

I core business della Banca Migros sono di nuovo cresciuti notevolmente nel 2019, sia in termini di volume che di reddito. Il volume ipotecario ha registrato un incremento del 3,6%. Anche le attività d’investimento e il settore clientela aziendale hanno registrato un andamento positivo. Nel complesso, considerando tutti i settori di attività, gli utili sono aumentati dell’11,8% attestandosi a CHF 255 milioni.

Nell’anno in rassegna i mandati di gestione patrimoniale hanno evidenziato ancora una volta un notevole incremento, salendo del 16,6%.  Anche i fondi sostenibili della Banca Migros, il cui volume è salito del 26,9% attestandosi a CHF 415 milioni, continuano a essere molto richiesti. Il valore di tutti i titoli detenuti dai clienti nei depositi della Banca Migros è aumentato del 16,3% fino a toccare quota CHF 13,0 miliardi. Anche gli impegni risultanti dai depositi dei clienti sono aumentati in modo considerevole, ossia del 4,6% per un totale di CHF 35,5 miliardi.

Andamento positivo dei prestiti nei settori clienti privati e clientela aziendale

In parallelo ai depositi dei clienti sono aumentati anche i prestiti ai medesimi. I crediti ipotecari hanno registrato un progresso del 3,6% raggiungendo un totale di CHF 38,3 miliardi. Di pari passo con le ipoteche, gli altri crediti della clientela sono aumentati del 3,5% fino a toccare quota CHF 2,1 miliardi. Questo sviluppo incoraggiante si spiega con un impegno mirato a riorientare il segmento della clientela aziendale. Di conseguenza, sono aumentati del 12,3%, ad esempio, i crediti del leasing di beni d’investimento. Tra le principali fonti di entrate figurano le vendite derivanti dalle sinergie riscontrate nella collaborazione con la società partner CSL Immobilien AG nel settore della clientela aziendale. Sia nel settore aziendale che in quello dei clienti privati la Banca Migros ha mantenuto invariata la sua politica dei rischi improntata alla cautela. A fine anno il portafoglio ipotecario nel settore dell’edilizia abitativa, ad esempio, era composto per il 97,4% da prime ipoteche con una quota di anticipo fino al 67%.

Aumento dei proventi nelle operazioni su interessi

Il risultato delle operazioni su interessi è salito del 4,2% attestandosi a CHF 489 milioni, mentre il risultato delle operazioni in commissione si è mantenuto sull’eccellente livello registrato l’anno precedente. I proventi derivanti dalle operazioni in titoli hanno registrato un andamento particolarmente positivo, non da ultimo grazie alla già menzionata forte crescita della gestione patrimoniale e all’aumento delle operazioni di consulenza personale in materia di investimenti.
Come previsto, il resto dei proventi ordinari è sceso del 41,2% nel 2019. La società specializzata in servizi di pagamento, la Aduno Holding, nella quale la Banca Migros detiene una partecipazione del 7%, ha di nuovo distribuito un dividendo normale e quindi inferiore. Nell’esercizio precedente era stato distribuito un dividendo straordinario per la cessione dell’attività di acquisizione e terminali.
Considerando tutti i settori di attività, i proventi operativi della Banca Migros sono aumentati del 3,2% e si sono quindi attestati a CHF 640 milioni. Le spese per il materiale sono aumentate dell’1,8%, in particolare per gli investimenti in offerte digitali nuove e ampliate per i clienti, e le spese per il personale sono aumentate del 2,8%. Nel complesso i costi operativi sono aumentati del 2,4% raggiungendo CHF 303 milioni. Il cost/income ratio ha chiuso al 46,9%, dopo essersi attestato già lo scorso anno a un valore positivamente basso del 47,4%.

Notevole aumento del risultato dell’esercizio e dell’utile

Al netto degli ammortamenti, degli accantonamenti e delle perdite, il risultato dell’esercizio è salito del 6,4% fino a raggiungere quota CHF 306 milioni. Tenuto conto dei proventi straordinari e delle imposte, infine, gli utili ammontano a CHF 255 milioni. Ciò equivale a una crescita dell’11,8%, quindi nettamente superiore all’aumento del risultato d’esercizio. La ragione di questo incremento più che proporzionale dell’utile è da ricondurre alla vendita di due immobili, che ha prodotto un ricavo straordinario pari a un importo milionario a una cifra.

Un forte impegno a favore della società e dell’ambiente

Con contributi cospicui la Banca Migros sostiene ogni anno il Fondo di sostegno Engagement Migros, che rende possibile la realizzazione di progetti pionieristici per favorire la trasformazione sociale. Nel 2019 l’importo versato dalla Banca Migros è stato pari a CHF 8,8 milioni (+16,8%).

Estensione della rete di succursali

Considerando la persistente pressione sui margini nelle operazioni su interessi, le condizioni generali rimarranno difficili anche nel 2020. La Banca Migros ritiene di essere ben posizionata, anche grazie all’imminente ampliamento della rete di succursali, che rafforzerà l’offerta di consulenza personale. Le prime sedi supplementari saranno aperte nel corso del 2020 ad Affoltern am Albis e ad Aigle, altre sono in fase di valutazione. La combinazione tra consulenza fornita da una persona fisica presente in loco e supporto in collegamento video renderà possibile offrire tutti i servizi di consulenza nell’ambito di una succursale compatta. In controtendenza rispetto al settore, ciò consente alla Banca Migros di espandere la propria rete di succursali.
La Banca Migros è stata la prima grande banca svizzera ad abolire i bonus, ponendo così un ulteriore accento nel settore. Il 2019 è stato il primo esercizio in cui non ha più corrisposto le indennità variabili. «Come previsto, l’impegno dei collaboratori non è venuto meno in alcun modo, come dimostra anche questo ottimo bilancio d’esercizio. Ringrazio tutte le collaboratrici e tutti i collaboratori per il grande impegno profuso l’anno scorso», ha dichiarato Harald Nedwed, Presidente della Direzione generale della Banca Migros.

Chiusura d’esercizio al 31 dicembre 2019

(in milioni di CHF) 31.12.2019 31.12.2018 Variazione in %
Totale di bilancio 47'033 44’679 5,3%
Crediti ipotecari 38'322 36‘997 3,6%
Altri crediti della clientela 2'091 2’020 3,5%
Impegni risultanti da depositi della clientela 35'482 33’913 4,6%
Obbligazioni di cassa 613 652 -6,0%
Depositi della clientela 13'050 11’218 16,3%
Volume dei fondi 2'782 2’448 13,6%
Numero di clienti 798'000 801’500 -0,4%
Organico (equivalente al 100%) 1'362 1’344 1,3%
Succursali 67 67  
(in milioni di CHF) 31.12.2019 31.12.2018 Variazione in %
Risultato netto delle operazioni su interessi 489,1 469,4 4,2%
Risultato delle operazioni in commissione 102,0 101,9 0,1%
Risultato delle operazioni di negoziazione 39,7 33,6 18,3%
Altri risultati ordinari 8,8 14,9 -41,2%
Proventi operativi 639,6 619,8 3,2%
Spese per il personale 184,6 179,6 2,8%
Spese per il materiale 118,3 116,2 1,8%
Costi di esercizio 302,9 295,8 2,4%
Ammortamenti 27,2 30,5 -10,6%
Accantonamenti/perdite 3,3 5,8 -42,4%
Risultato di esercizio 306,1 287,7 6,4%
Utile¹  255,0 228,1 11,8%
Cost/income ratio² 46,9% 47,4%  

¹prima della costituzione volontaria di riserve per rischi bancari generali
²costi operativi divisi per i proventi operativi (escl. la variazione delle rettifiche di valore imputabili a perdite nelle operazioni su interessi)

Maggiori informazioni
Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tel. 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch

La Banca Migros rafforza la sua offerta di consulenza personale ampliando la propria rete di succursali. La Banca Migros aprirà le prime succursali supplementari nel terzo trimestre 2020 ad Affoltern am Albis e ad Aigle.

I canali elettronici assumono sempre maggiore rilevanza tra i clienti della banca. Per le questioni finanziarie, continua altresì a essere forte la richiesta di consulenza personale fornita da un essere umano in qualità di interlocutore. La Banca Migros risponde a questa esigenza con un ampliamento mirato della propria rete di succursali.

Consulenza individuale, sia fisica che digitale

Le prime sedi supplementari saranno aperte nel corso del terzo trimestre 2020 ad Affoltern am Albis e ad Aigle. Altre sedi sono in corso di valutazione. In loco non è disponibile solo un consulente per offrire un’assistenza personale ottimale ai clienti, ma è possibile anche collegarsi con uno specialista tramite video.

Ancora più vicini ai clienti

La combinazione tra consulenza fornita da una persona fisica presente in loco e supporto in collegamento video consente di offrire tutti i servizi di consulenza nell’ambito di una succursale compatta. Ciò consente alla Banca Migros di espandere la propria rete di succursali in controtendenza rispetto a quanto avviene nel settore e di avvicinarsi ancora di più ai suoi clienti con nuove sedi.

Orari di apertura più lunghi per una maggiore flessibilità

Di sera le nuove sedi avranno orari di apertura più lunghi rispetto alle succursali tradizionali. Ciò migliora ulteriormente la vicinanza al cliente e al contempo crea una maggiore flessibilità temporale nel disbrigo delle operazioni bancarie.

Disbrigo delle operazioni bancarie ancora più semplice grazie all’utilizzo di tecnologie all’avanguardia
Le succursali non sono aperte solo per le consulenze. I clienti possono svolgere le proprie operazioni bancarie anche autonomamente in loco, in modo ancora più comodo e più discreto rispetto al passato, grazie a postazioni di servizio digitali di nuova generazione. All’occorrenza, anche in questo contesto è possibile ricorrere a un interlocutore tramite supporto video. Le succursali fisiche diventano così piattaforme utilizzabili in modo flessibile per i servizi digitali, anche grazie alla possibilità di testare le applicazioni mobile banking ed e-banking e di farsele spiegare e configurare da un consulente a seconda delle esigenze.

 

Maggiori informazioni
Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tel. 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch

Il Consiglio di amministrazione della Banca Migros ha nominato Manuel Kunzelmann (45) nuovo CEO con effetto dal 1° maggio 2020. Manuel Kunzelmann è membro della Direzione generale della Banca cantonale di Basilea Campagna (BLKB), dove è attualmente responsabile del settore Strategia e Prestazioni di mercato. Subentra a Harald Nedwed (60) che, dopo quasi 17 anni al vertice della banca, ha deciso di andare in pensione. Sotto la sua guida, la Banca Migros si è affermata tra le dieci maggiori banche in Svizzera grazie a numerose innovazioni orientate ai clienti.

Il Consiglio di amministrazione della Banca Migros ha trovato un dirigente competente, esperto e dalle comprovate capacità quale successore della Direzione della banca. Manuel Kunzelmann lavora dal 2009 presso la Banca cantonale di Basilea Campagna (BLKB), dove nei primi quattro anni ha diretto il settore Product Management e il Centro di competenza Prestazioni di mercato in qualità di membro della Direzione. Successivamente è stato responsabile per altri quattro anni dello Strategy Office da lui creato. Dal luglio 2017, quando è stato nominato nella Direzione generale, è responsabile del settore operativo Strategia e Prestazioni di mercato. Dal 2018 è inoltre consigliere di amministrazione presso il gestore patrimoniale online True Wealth AG e presidente del Consiglio di amministrazione di Servicehub AG, società di intermediazione assicurativa specializzata in proprietari di abitazioni.

Manuel Kunzelmann è economista aziendale diplomato SUP e ha conseguito un Master of Advanced Studies in Business Information Management nonché un Executive Master of Business Administration. Dopo gli studi in economia aziendale e prima di entrare in servizio presso la Banca cantonale di Basilea Campagna (BLKB), per dieci anni è stato attivo in diverse funzioni presso una grande banca svizzera, in ultimo come Executive Director.

Sviluppo dinamico dal 2003

Manuel Kunzelmann assume la guida della Banca Migros al 1° maggio 2020 subentrando a Harald Nedwed, al vertice della Direzione generale dal settembre 2003. Durante il suo mandato, la somma di bilancio è aumentata dell’81% per attestarsi a 47 miliardi di franchi. Il capitale proprio ha registrato un incremento del 156% rispetto alla fine del 2003, senza aumenti di capitale. La Banca Migros è ora sensibilmente più vicina ai clienti, sia online che tramite le filiali, la cui rete è stata ampliata da 38 a 67 succursali. Grazie a offerte innovative e a misure dei clienti, la Banca Migros ha stabilito spesso nuove tendenze nel settore bancario svizzero. Ha ad esempio introdotto la ticket fee indipendente dal volume per le transazioni di borsa, lanciato il primo credito privato online e la prima soluzione di pagamento P2P basata sul web, e nell’esercizio 2019 ha soppresso i bonus dei collaboratori a tutti i livelli.

«La Banca Migros si è affermata tra le dieci maggiori banche in Svizzera e si contraddistingue per la sua stabilità, vicinanza al cliente, elevata qualità e una politica dei prezzi equa», afferma il presidente del Consiglio di amministrazione Fabrice Zumbrunnen, ringraziando Harald Nedwed per il grande impegno. Dopo aver passato il testimone a Manuel Kunzelmann, Harald Nedwed andrà in pensione su propria richiesta.

Maggiori informazioni
Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tel. 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch

Comunicati stampa e novità 2019

Con effetto al 1° gennaio 2020 la Banca Migros riduce i tassi d’interesse su diversi conti. La decisione è dovuta al persistente basso livello dei tassi sui mercati monetari e dei capitali.

I cambiamenti in sintesi:

  nuovo tasso dall'01.01.20 precedente
Conto di risparmio / Conto di risparmio terza età 0,01% 0,03%
Conto di risparmio-investimento – tasso d'interesse preferenziale fino a CHF 100'000 0,03% 0,06%
Conto di previdenza 3a 0,20% 0,25%
Conto di libero passaggio 0,02% 0,05%

La Banca Migros ha proseguito la propria crescita anche nel primo semestre del 2019. L’attività d’investimento ha registrato un andamento particolarmente positivo e nel settore della clientela aziendale si sono visti i primi risultati del riorientamento effettuato nel 2017. Nel complesso, considerando tutti i settori di attività, risultano utili semestrali per CHF 132 milioni, ovvero un 8,9% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Ancora una volta i mandati di gestione patrimoniale hanno evidenziato un notevole incremento: nei primi sei mesi del 2019 sono aumentati del 12,9%. Il loro volume è cresciuto addirittura del 21,2%, superando per la prima volta la soglia del miliardo con un totale di CHF 1,1 miliardi. Anche la consulenza personale in investimenti, introdotta nel 2018, ha mostrato un andamento positivo: oltre 1000 clienti hanno già optato per un mandato di consulenza. Il totale dei depositi della clientela è salito dell’11,3% attestandosi a CHF 12,5 miliardi.

I depositi dei clienti iscritti a bilancio hanno raggiunto i CHF 35,5 miliardi (+2,6%). Anche i crediti ipotecari hanno subito un rialzo, attestandosi a CHF 37,8 miliardi, una crescita equivalente al 2,0% dall’inizio dell’anno. Gli altri crediti della clientela hanno evidenziato un incremento ancora maggiore, con un più 4,1% che li ha portati a CHF 2,1 miliardi. In questo contesto, il riorientamento del settore Clientela aziendale avviato nel 2017 ha prodotto i primi risultati: ora il focus è puntato sui servizi immobiliari della banca e del suo nuovo partner CSL Immobilien AG, sul settore sanitario, sul leasing di beni d’investimento e sulla collaborazione con le aziende proprie e i fornitori del Gruppo Migros. Sia nel settore delle aziende che in quello dei clienti privati, la Banca Migros ha mantenuto invariata la sua politica dei rischi improntata alla cautela.

Aumento dei proventi nelle operazioni su interessi e nelle attività di negoziazione

Ancora più dei prestiti alla clientela è cresciuto il risultato netto delle operazioni su interessi, che è salito del 5,9% raggiungendo CHF 246 milioni. Il risultato delle operazioni in commissione è invece diminuito del 3,1% scendendo a CHF 50 milioni. Il calo è stato dovuto in buona parte alla scarsa attività in titoli all’inizio dell’anno, quando il massiccio crollo delle borse del dicembre 2018 ha provocato una persistente incertezza tra gli investitori. Parallelamente alla ripresa dei mercati azionari nel frattempo verificatasi, i proventi derivanti dalle operazioni in titoli sono nuovamente cresciuti e negli ultimi mesi del primo semestre 2019 si sono rivelati nettamente superiori alla media mensile del 2018.

Il risultato delle operazioni di negoziazione è aumentato dell’11,8% ed è arrivato a CHF 19 milioni nel primo semestre 2019. Gli altri risultati ordinari – che nel 2018 erano stati influenzati positivamente da un dividendo speciale derivante dalla vendita dell’attività di Acquiring/Terminal della società specializzata in servizi di pagamento Aduno Holding SA – sono scesi come previsto del 46,7%. Nel primo semestre 2019 la Aduno Holding SA, della quale la Banca Migros detiene una partecipazione del 7%, ha di nuovo distribuito un dividendo normale e quindi inferiore. Considerando tutti i settori di attività, la Banca Migros ha registrato un incremento dei proventi operativi pari al 2,4%, raggiungendo così i CHF 321 milioni.

Un forte impegno a favore della società e dell’ambiente

I costi operativi sono aumentati del 3,1% a CHF 150 milioni. Le spese per il personale sono salite del 3,1% e quelle per il materiale del 3,2%. Una parte dell’incremento delle spese per il materiale è dovuto al maggiore contributo offerto dalla Banca Migros al Fondo di Sostegno Engagement Migros, un’organizzazione che contribuisce a realizzare progetti pionieristici per favorire la trasformazione sociale. Nel primo semestre del 2019 questo contributo è aumentato del 21,1% per un totale di circa CHF 5 milioni. Tra i temi focali si annoverano l’economia circolare, la digitalizzazione, la cultura e la mobilità.

Grazie a una gestione dei costi continua e consapevole, è stato possibile mantenere il cost/income ratio a un livello positivamente basso. Il rapporto tra costi e proventi d’esercizio si è attestato su un 46,4%, con una variazione minima rispetto al 46,2% dell’anno precedente.

Soddisfacente la crescita degli utili rispetto all’anno precedente

Al netto di ammortamenti, accantonamenti e perdite, il risultato dell'esercizio si è attestato a CHF 157 milioni (+3,3%). Alla luce del risultato straordinario e dopo le imposte, si è ottenuto un utile semestrale di CHF 132 milioni. Ciò equivale a una crescita dell’8,9%, quindi nettamente superiore all’aumento del risultato d’esercizio. Il motivo di questo incremento più che proporzionale dell’utile è stato la vendita di immobili propri, che ha portato a un utile contabile di quasi CHF 9 milioni.

(in milioni di CHF) 30.06.2019 31.12.2018 Variazione in %
Totale di bilancio 45’822 44’679 2,6%
Crediti ipotecari 37’751 36‘997 2,0%
Altri crediti della clientela 2’103 2’020 4,1%
Impegni risultanti da depositi della clientela 34’825 33’913 2,7%
Obbligazioni di cassa 631 652 -3,3%
Depositi della clientela 12’483 11’218 11,3%
Volume dei fondi 2’692 2’448 10,0%
Numero di clienti 800’500 801’500 -0,1%
Organico (equivalente al 100%) 1’343 1’344 -0,1%
Succursali 67 67  
(in milioni di CHF) 30.06.2019 30.06.2018 Variazione in %
Risultato netto delle operazioni su interessi 245,6 232,0 5,9%
Risultato delle operazioni in commissione 49,5 51,1 -3,1%
Risultato delle operazioni di negoziazione 18,8 16,8 11,8%
Altri risultati ordinari 7,5 14,2 -46,7%
Proventi operativi 321,5 314,1 2,4%
Spese per il personale 92,1 89,3 3,1%
Spese per il materiale 57,6 55,8 3,2%
Costi di esercizio 149,6 145,1 3,1%
Ammortamenti 14,6 15,5 -6,1%
Accantonamenti/perdite 0,5 1,7 -69,9%
Risultato di esercizio 156,8 151,7 3,3%
Utile semestrale 131,8 121,0 8,9%
Cost/income ratio 46,4% 46,2%  

Maggiori informazioni
Urs Aeberli, Public Relations, Banca Migros
Tel. 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch

Con effetto al 1° febbraio 2019 la Banca Migros riduce la remunerazione del conto previdenza pilastro 3a allo 0,250%. La decisione è dovuta al persistente basso livello dei tassi sui mercati monetari e dei capitali.

  nuovo tasso dall'01.02.19 precedente
Conto di previdenza 0,25% 0,30%

La Banca Migros è ulteriormente cresciuta nel 2018. Il volume ipotecario ha registrato un aumento del 4,3%, un risultato superiore rispetto all’evoluzione del mercato. Anche l’andamento delle attività d’investimento è stato positivo: nonostante le sfide poste dalla situazione impegnativa dei mercati, i proventi delle operazioni in commissione hanno registrato un incremento del 3,5%. Nel complesso, considerando tutti i settori di attività, gli utili sono aumentati del 2,3% attestandosi a CHF 228 milioni.

Nell’anno in rassegna i mandati di gestione patrimoniale hanno evidenziato ancora una volta un notevole aumento. Il loro numero è cresciuto del 34,0%, dopo che nell’esercizio 2017 era già stato registrato un progresso pari al 17,9%. Anche i fondi sostenibili, il cui volume è salito del 9,4% attestandosi a CHF 327 milioni, continuano ad essere molto richiesti.

Il valore di tutti i titoli detenuti dai clienti nei depositi della Banca Migros ha subito una diminuzione dovuta alle condizioni del mercato. I depositi della clientela sono scesi dell’8,8%, toccando quota CHF 11,2 miliardi, mentre il numero dei clienti titolari di depositi è cresciuto dell’1,9%. A differenza dei valori in deposito, gli impegni risultanti dai depositi dei clienti sono aumentati dell’1,8% per un totale di 33,9 miliardi di franchi. Particolarmente consistente è stato l’incremento dei conti privati (+6,3%) e dei conti previdenziali 3a (+2,2%).

Andamento positivo del settore ipotecario

Una crescita ancora maggiore rispetto a quella dei depositi è stata registrata nell’ambito dei prestiti alla clientela. I crediti ipotecari hanno mostrato un progresso del 4,3% fino a toccare quota CHF 37,0 miliardi. In un contesto spiccatamente competitivo la Banca Migros ha mantenuto anche nel 2018 una politica prudenziale nella concessione dei crediti. A fine anno il portafoglio ipotecario nel settore dell’edilizia abitativa era composto per il 97,7% da prime ipoteche con una quota di anticipo fino al 67%. Parallelamente al portafoglio ipotecario il risultato netto delle operazioni su interessi è cresciuto del 3,9% e ha così raggiunto quota CHF 469 milioni.

Aumento del 4,7% dei proventi operativi

Anche i risultati delle operazioni in commissione hanno registrato un andamento positivo: i proventi hanno visto un incremento del 3,5% attestandosi a CHF 102 milioni grazie al menzionato ampliamento della base clienti nel settore degli investimenti. Con CHF 33,6 milioni le operazioni di negoziazione hanno registrato un lieve rialzo (+ 0,2%) rispetto all’anno precedente. D’altro canto, il risultato ordinario è aumentato sensibilmente raggiungendo quota CHF 14,9 milioni. La cifra comprende anche il reddito da investimenti diretti percepito una tantum per la vendita dell’attività di Acquiring/Terminal della Aduno Holding SA, la società specializzata in servizi di pagamento di cui la Banca Migros detiene una partecipazione del 7%. Complessivamente i proventi operativi della Banca Migros sono aumentati del 4,7% e si sono quindi attestati a CHF 620 milioni.

I costi operativi sono aumentati del 5,5%, tra l’altro a causa dell’ampliamento del core business e degli investimenti in soluzioni IT orientate al futuro.Il cost/income ratio ha chiuso al 47,4%, dopo essersi attestato già lo scorso anno a un valore positivamente basso del 46,5%.

Crescita degli utili del 2,3%

Al netto di ammortamenti, accantonamenti e perdite, il risultato d’esercizio si è attestato a CHF 288 milioni (+2,2%). Tenuto conto dei proventi straordinari e delle imposte, gli utili ammontano a CHF 228 milioni. Tale cifra corrisponde a una crescita del 2,3% rispetto all’anno precedente.

Un forte impegno a favore della società e dell’ambiente

Ogni anno la Banca Migros finanzia il Fondo di sostegno Engagement Migros, che contribuisce a realizzare progetti pionieristici per favorire la trasformazione sociale.Nel 2018 la Banca Migros ha versato un contributo pari a CHF 7,5 milioni rispetto ai CHF 5,3 milioni dello scorso anno.

Prospettive per l’esercizio 2019

Considerando la persistente pressione sui margini nelle operazioni su interessi, le condizioni generali rimarranno difficili anche nel 2019. La Banca Migros ritiene di essere preparata – non solo per l’ampliamento in corso dell’attività d’investimento, ma anche per il rafforzamento del settore Clientela aziendale avvenuto nell’anno in rassegna. A fine agosto 2018 la Banca Migros ha acquisito una partecipazione di maggioranza in CSL Immobilien AG. I due partner, insieme, costituiscono un nuovo fornitore di servizi immobiliari completi per la clientela aziendale nonché per gli investitori privati e istituzionali.

Ulteriori informazioni

Urs Aeberli, Public Relations Banca Migros
Tel. 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch